La giovane poesia italiana L’antologia si sposta a Parigi

9 Maggio 2021

PARIGI. Terza tappa del viaggio europeo di presentazione del volume Antologia Giovane Poesia Italiana, l’ebook realizzato da Fondazione Pordenonelegge attraverso il Bando nazionale “Per chi crea” promosso dal Mibact, Ministero per i Beni e le Attività Culturali con la Siae. La presentazione della pubblicazione, tradotta in tedesco, inglese, spagnolo e anche in francese, offre l’occasione per aprire un osservatorio sul fare e leggere poesia delle giovani generazioni italiane, in un confronto con i giovani autori e lettori europei.

Agli incontri di Berlino e Madrid fa seguito adesso la presentazione promossa in collaborazione con l’Istituto Italiano di Cultura Parigi, in programma lunedì 10 maggio, dalle 19 sui canali social di pordenonelegge. In un clic tutti potranno assistere al talk digitale realizzato in partnership con Efasce pordenonesi nel mondo, introdotto dal direttore dell’Istituto di Cultura Diego Marani, che spiega: «La poesia più che ogni altro genere letterario rivela la musicalità di ogni lingua. Proprio per questo la poesia naturalmente spinge alla conoscenza linguistica che è il passo necessario per la vera conoscenza dell’altro. Più che mai oggi l’Europa ha bisogno di poeti e di giovani, due figure del resto indissociabili perché per il suo essere intessuta di sogno la poesia è sempre giovane».

All’incontro porteranno il loro saluto il Presidente di Fondazione Pordenonelegge Michelangelo Agrusti e il Presidente di Efasce pordenonesi nel mondo, Gino Gregoris. E nel corso dei lavori il poeta, scrittore e Direttore artistico di pordenonelegge Gian Mario Villalta dialogherà con lo studioso di poesia contemporanea Fabio Zinelli, docente di filologia romanza all’Ecole Pratique des Hautes Etudes di Parigi. Si focalizzerà sull’Antologia realizzata da pordenonelegge che Fabio Zinelli assimila ad una «”Galleria”, intesa come luogo fisico fatto di incontri, prima con gli artisti del territorio e poi, attraverso una rete di relazioni, anche con quelli più allargati. Una Galleria capace di focalizzare sugli aspetti territoriali, non intesi solo in senso geografico: territori linguistici specifici e quindi “paesaggi linguistici” come filo rosso dei testi raccolti».

Conferma Gian Mario Villalta che «l’Antologia non necessariamente ha voluto raccogliere il “meglio” della poesia italiana, ma è il risultato di un lavoro editoriale e quindi di scelte, incontri e opportunità di approfondimento. Con la consapevolezza di aver evidenziato, negli elementi legati al paesaggio linguistico degli autori, un denominatore comune alle nuove generazioni di autori e lettori di poesia in Europa». In programma, nel corso dell’incontro, le letture di quattro autori dell’Antologia: Laura Di Corcia, Sebastiano Gatto, Greta Rosso e Francesca Serragnoli.

L’ebook Antologia Giovane Poesia Italiana è scaricabile gratuitamente dal sito della Fondazione (www.pordenonelegge.it), a questo link: https://www.pordenonelegge.it/tuttolanno/ebook/giovane-poesia-italiana

Condividi questo articolo!