La domenica di ShorTs

2 Luglio 2022

A criança

TRIESTE. Terza giornata domenica per lo ShorTs Iff il cui primo appuntamento, fissato dalle 10 alle 14 alla Casa del Cinema, presenta il workshop Vr Maker a cura del video designer e creative technologist Antonio Giacomin, in collaborazione con AcegasApsAmga; mentre dalle 18 alle 20 nella stessa sede è la volta della sezione ShorTs Virtual Reality. Per l’occasione la Casa del Cinema si trasformerà in una sala cinematografica virtuale, in cui gli spettatori potranno sperimentare questa nuova tecnologia. Ciascuna postazione sarà dotata di un visore e di una poltrona girevole che permetterà di visionare i corti in concorso e di muoversi a 360° nello spazio per sperimentare un nuovo modo di fare cinema.

Rue Garibaldi

Le proiezioni serali prendono il via alle 20 al Teatro Miela dove si presentano due lungometraggi della sezione Nuove Impronte: il primo, in anteprima nazionale, è A criança/The Child di Marguerite de Hillerin e Félix Dutilloy -Liégeois (Portogallo, 2022), che racconta la storia di Bela, un giovane che è stato adottato da una coppia di ricchi mercanti franco-portoghesi. La storia è ambientata vicino Lisbona, luogo in cui Bela incontra Rosa, l’amore della sua vita, ma anche dove incontra Jacques, un amico dei suoi genitori adottivi, con il quale vive una movimentata amicizia. Nel frattempo Bela cerca di trovare la sua strada, ma un susseguirsi di incontrollabili eventi porterà al disastro.

Il secondo è il documentario Rue Garibaldi di Federico Francioni (Italia, 2021), che narra lo spaesamento di due fratelli, di origine tunisina ma cresciuti in Sicilia e ora trasferitisi nella periferia parigina. Un film sull’identità, concentrato in un interno di fronte al quale il mondo esterno sembra progressivamente svanire.

A partire dalle ore 21.15 il Giardino Pubblico ospita invece il terzo blocco della sezione Maremetraggio.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!