La dolce vita a Cinemazero

1 Febbraio 2020

PORDENONE. Mentre al Magazzino delle Idee a Trieste continua la mostra “Fellini. La dolce vita e 8 1/2. Fotografie di scena”, organizzata da Erpac contando anche sui ricchi archivi di Cinemazero, la sala di Pordenone si appresta ad ospitare uno dei più grandi capolavori di Federico Fellini in occasione dell’anniversario della sua nascita. Lunedì 3 febbraio alle 20.45 in Sala Grande sarà proiettata, infatti, La dolce vita in versione restaurata dalla Cineteca di Bologna in associazione con The Film Foundation, Csc – Cineteca Nazionale, Pathé, Fondation Jérôme Seydoux-Pathé, Mediaset e Medusa Film, Paramount Pictures e Cinecittà Luce. A introdurre il film del 1960 Gianfranco Angelucci, regista, sceneggiatore e collaboratore di Fellini, che presenterà in anteprima il suo nuovo volume Glossario Felliniano.

La dolce vita – backstage

Spazio poi alle immagini in bianco e nero in cui si staglia Marcello Mastroianni, alter ego per eccellenza del regista, protagonista, ancora una volta di uno degli indimenticabili capolavori del maestro riminese. Marcello è un giornalista che scrive per un rotocalco articoli mondani, in cui figurano persone e fatti noti nell’ambiente di Via Veneto. L’attività professionale lo ha portato ad adottare un sistema di vita molto simile a quello dei suoi personaggi. Così egli passa con indifferenza da una relazione all’altra: mentre convive con Emma, infatti, non rinuncia ad altre avventure. Ma l’arrivo di Sylvie, celebre attrice americana, gli fornisce occasione di nuove esperienze sentimentali. La dolce vita impone un nuovo modo di guardare la realtà: traccia un quadro più ampio e trasfigurato, capace di trattenere il respiro di un’intera epoca, al punto da diventare il paradigma non solo poetico ma soprattutto storico del suo immaginario.

Buon compleanno Federico! concluderà il suo ciclo lunedì 17 febbraio. Nell’occasione saranno proiettati i film girati da Gideon Bachmann, amico di Fellini, giornalista e documentarista, al suo fianco praticamente per tutta la sua carriera, ora conservati da Cinemazero nell’Archivio Cinema del Friuli Venezia Giulia – Cineteca del Friuli. Si tratta degli unici backstage completi sui set di Fellini.

Costo biglietti: Intero: 8 euro – Intero CinemazeroCard: 5,50 euro – Abbonamento alle tre serate: 15 euro. Per info e prevendita: www.cinemazero.it

Condividi questo articolo!