La danza nel circuito Ert

10 Giugno 2021

Boomerang

CORDENONS. La danza fa parte ormai da più di un lustro della programmazione del Circuito multidisciplinare che fa capo all’Ente Regionale Teatrale del Friuli Venezia Giulia. Proprio la danza sarà protagonista tra l’11 e il 18 giugno con otto serate di due nuove produzioni molto attese. Si inizia venerdì 11 giugno all’Auditorium Aldo Moro di Cordenons con Boomerang gli Illusionisti della danza, show dell’italianissima, a dispetto del nome, Rbr Dance Company. Boomerang verrà replicato sabato 12 e domenica 13 giugno al Teatro Lavaroni di Artegna. Sabato 12 giugno all’Auditorium Centro Civico di San Vito al Tagliamento inizia anche la minitournée di Blu Infinito l’ultimo lavoro dell’eVolution Dance Theater di Anthony Heinl (già danzatore e coreografo dei Momix) che il pubblico regionale ha potuto apprezzare negli scorsi anni e anche qualche giorno fa ad Azzano Decimo in Night Garden. Blu Infinito replicherà domenica 13 giugno ancora a San Vito, sarà poi mercoledì 16 giugno al Teatro Zancanaro di Sacile e chiuderà la permanenza in Friuli Venezia Giulia giovedì 17 e venerdì 18 giugno al Teatro Candoni di Tolmezzo. Tutte le serate inizieranno alle 20.15.

Boomerang gli illusionisti della danza, presentato in anteprima nel Circuito Ert, è la più recente coreografia di Cristiano Fagioli e segue Indaco, spettacolo visto e apprezzato dal pubblico regionale nelle scorse stagioni. Supportato da scelte registiche altamente ipnotiche, l’uso magistrale di luci e da musiche evocative, Boomerang porta lo spettatore in un viaggio onirico che inizia con la comparsa della vita sulla terra, la nascita dell’uomo e che si sviluppa poi in tre ambienti diversi. Il primo quadro rappresenta il progressivo ritirarsi delle nevi perenni, si scende poi nelle caotiche città, tra la quotidianità automatizzata dell’essere umano, omologata e sovrastata dalla tecnologia, mentre l’ultima tappa del viaggio giungerà alle profondità degli abissi.

Blu infinito

Giochi di laser e specchi, riflessi, rifrazioni, schermi chimici che reagiscono e catturano la luce, creano mondi in cui le ombre dei danzatori si muovono e comunicano stanno alla base di Blu Infinito, spettacolo in cui l’acqua scorre, danza e fluttua compiendo viaggi meravigliosi, scoprendo sentieri nascosti nel magico mondo della natura. Qui incontra creature fantastiche, animali acquatici e alghe marine. I coralli si accendono di luce quando i raggi del sole penetrano la superficie dell’acqua. I fondali marini s’illuminano di colori che sembrano dipinti dalla mano di un artista. Non esiste gravità ma solo un bellissimo volo libero. Illusioni ottiche, effetti speciali, ombre colorate, performance antigravitazionali, strutture telescopiche e l’incredibile tecnologia del Light Wall, uno schermo interattivo sviluppato dal coreografo, che grazie ai suoi studi in chimica e fisica è da sempre alla ricerca del perfetto connubio tra arte, scienza e tecnologia.

I protocolli anti-Covid prevedono la prenotazione obbligatoria del posto, la misurazione della temperatura all’ingresso del Teatro, l’utilizzo da parte del pubblico della mascherina chirurgica o della Ffp2.

Tutte le informazioni relative alle singole piazze – disponibilità di posti, comunicazioni agli abbonati, prezzo dei biglietti – si possono trovare nella sezione Teatri del sito ERTFVG.IT.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!