La Cultura è Benessere nella parabola del film Mon Oncle

11 Aprile 2018

SACILE. Prosegue con un ricco programma di eventi, tra musica, cinema, mostre e teatro, l’ottava edizione di “Sacile è… La settimana della Cultura”, in programma fino alla fine del mese di aprile, che quest’anno declina il suo cartellone e le sue riflessioni sul tema Cultura è Benessere. Atteso domani, giovedì 12 aprile (ore 20.45 Palazzo Ragazzoni) un appuntamento con il grande cinema che presenta una storica pellicola firmata nel 1958 dal grande Jacques Tati premiato con il Grand Prix a Cannes e con l’Oscar come Miglior Film Straniero nel 1959: l’uomo oggetto del benessere e succube del consumismo si salva in questo capolavoro dal titolo Mon Oncle. A introdurre la parabola del rapporto tra il piccolo Gérard, che abita con i genitori in una casa ultramoderna e molto monotona, e lo zio Hulot (Jacques Tati), dove trova il calore di un quartiere popolare, sarà l’esperta Mirka Eugenia Moras.

L’intenso cartellone della musica propone, venerdì 13 aprile, un ulteriore concerto nell’ambito dalla XII Rassegna Internazionale I Concerti a Palazzo, giovani talenti emergenti che giungono a Sacile in collaborazione con importanti istituzioni musicali italiane ed estere. Numerose anche le mostre in apertura nel corso di questo fine settimana, come La città Metafisica di Marco Vendruscolo – architetto pittore e designer originario di Sacile – che aprirà a Palazzo Ragazzoni sabato 14 aprile, con percorsi di pittura e architettura. Sempre il 14 aprile inaugurerà anche la mostra In riva alla Livenza, mostra collettiva degli artisti Giorgio Altio e Salvatore Siracusa, ospitata alla Chiesa di san Gregorio. Accanto a queste esposizioni anche la Mostra scambio di antiquariato, modernariato e digitale (il 15 aprile al Palamicheletto), gli Artisti UTE in vetrina, con le opere di pittura acrilica, disegno e acquerello realizzate dagli allievi dei Corsi UTE.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!