La cucina del delitto: qualcuno trama nell’ombra…

16 Novembre 2016

UDINE. In Libreria Friuli a Udine (Via dei Rizzani), venerdì 18 novembre, ore 18, viene presentato un romanzo molto curioso: LA CUCINA DEL DELITTO di Floreana Nativo. Il libro ha la struttura di un reality televisivo che sfrutta un concorso indetto dalla RAI per giovani scrittori emergenti che dovranno presentare dei racconti in cui è anche protagonista il cibo. I racconti vincitori faranno da base per delle serate in cui lo chef di un famoso ristorante presenterà un menù ispirato ai tre racconti di turno scelti dalla giuria.

Tutto semplice, ma a questo punto s’innesta il gioco delle rivalità tra grandi cuochi, la ricerca della visibilità, la notorietà e la kermesse che c’è dietro le quinte di questo grande spettacolo gastronomico trasmesso in diretta televisiva: amori, antichi rancori e odi. Qualcuno trama nell’ombra perché la vendetta è un piatto che va gustato freddo e spesso la finzione televisiva sfuma nella realtà della vita.

Il cibo e la morte sono il filo conduttore fra i vari racconti, il primo costituisce delizia del palato, ma può anche divenire il mezzo per il raggiungimento di uno scopo che, in casi estremi, può anche essere il delitto. La preparazione attenta e accurata è la caratteristica che accomuna il grande cuoco al criminale; così, seguendo lo svolgersi di un intero menù, incontreremo storie e pietanze molto particolari. Il cibo è visto da diverse angolazioni: l’eccesso, la privazione, il godimento e… il diventare da cacciatore a preda. Alla fine del libro le quindici ricette realizzate dai sei cuochi.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!