La “coppia scoppia”: una psicologa e il suo nuovo libro

14 Settembre 2017

PORDENONE. Maria Rita Parsi, nota scrittrice, psicologa e psicoterapeuta, sarà a Pordenone venerdì 15 settembre per presentare il suo libro “Se non ti amo più”, dedicato alla separazione e che contiene anche alcune delle esperienze della cooperativa sociale Nuovo Sole di Fontanafredda, aderente a Confcooperative Pordenone. L’incontro si terrà all’Hotel Santin in via delle Grazie 9 a Pordenone dalle 14, attraverso 6 turni di un’ora ciascuno (l’ultimo inizierà alle 19) nei quali verranno discussi vari aspetti della separazione e della tutela dei figli. Un evento pensato per tutti coloro che devono affrontare questo passaggio della vita, anche di persone terze e non direttamente.

Maria Rita Parsi

Se per ciascuno il sogno è quello di un amore eterno, la realtà con cui dobbiamo fare i conti può essere differente e può venire il giorno in cui il “per sempre”, a cui tendevamo, si riduce a un’espressione vuota e senza valore. In questo nuovo libro Maria Rita Parsi, con la consueta profondità di analisi, la competenza maturata in anni di indagine sul campo e l’empatia che contraddistingue il suo approccio, fornisce gli strumenti più adeguati ad affrontare la delicata fase di passaggio e trasformazione che accompagna la rottura di un legame di coppia. Attraverso le testimonianze concrete e le voci autentiche di chi ha affrontato in prima persona una separazione, l’autrice descrive i diversi scenari e le conseguenze non solo psicologiche, ma anche sociali, economiche e legali che ne derivano. Non è un libro solo “per chi ha il problema”. Leggerlo porta a tutti un arricchimento.

Maria Rita Parsi: scrittrice, psicologa e psicoterapeuta promotrice della Fondazione Fabbrica della Pace – Movimento Bambino Onlus collabora a molti quotidiani e periodici con rubriche settimanali ed ha partecipato a numerose trasmissioni televisive in qualità di esperta di psicologia. È stata eletta al Comitato ONU per i Diritti del Fanciullo. Ha ricevuto premi e riconoscimenti per l’opera a favore dei bambini e per l’impegno, la coerenza e il coraggio nella propria azione sociale contro la violenza e l’ingiustizia.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!