La città tra mare e vento nei quadri di Enrico Di Maria

11 Giugno 2021

TRIESTE. Sabato 12 giugno con inizio alle 17, apre i battenti, alla Galleria Rettori Tribbio di Trieste (piazza Vecchia 6), la mostra di pittura dell’artista Enrico Di Maria “Trieste tra mare e vento”, che sarà introdotta sul piano critico da Gabriella Dipietro.

Cogliere l’essenza di Trieste, straordinaria nella sua unicità, non è cosa semplice: solo apparentemente ordinata e razionale, svela a uno sguardo più attento un’anima dai contorni indefiniti che si perdono sfumandosi gli uni negli altri. Come diceva Umberto Saba, in questa città circola “un’aria strana, un’aria tormentosa”. Ed è proprio tale peculiare caratteristica che l’artista Enrico Di Maria riesce a raccontare nelle opere esposte in questa rassegna, dedicata interamente a questa città di mare, dove ha vissuto per alcuni anni.

Modenese di origine, non è di formazione accademica, ma autodidatta per passione. Nelle opere di Enrico Di Maria si avverte d’istinto una natura inquieta, evidenziata da una tavolozza ricca di accenti in cui predominano tinte azzurre in ogni possibile declinazione, ma anche rossi vibranti di partecipazione emotiva e forza vitale. Le pennellate sono espresse senza ripensamenti, quasi spinte da un bisogno di libertà, e conferiscono ai suoi dipinti spontaneità e immediatezza, la stessa, che viene marcata da improvvisi accenti materici. In molte sue opere, questo poliedrico pittore, rappresenta la vastità del mare come metafora della vita, conferendo alla scena un’impressione interiore che si muove fra i poli di certezze e di trepidazione.

Curata da Gabriella Dipietro, la mostra resterà aperta fino al 25 giugno. Orari: feriali 10-12.30, 17-19.30; venerdì pomeriggio, domenica e lunedì chiuso. www.rettoritribbio.com

Condividi questo articolo!