La bottega del caffè rivisto in chiave contemporanea

8 Dicembre 2016

UDINE. Torna al Giovanni da Udine, in un allestimento all’insegna della contemporaneità pensato per tutta la famiglia, un grande classico del teatro, La bottega del caffè di Carlo Goldoni. Sabato 10 dicembre alle 18 sipario alzato dunque sulla fortunatissima “commedia nuova” del celeberrimo drammaturgo veneziano, che apre la serie di appuntamenti di Teatro Insieme realizzati con il sostegno di Amga Energia & Servizi, società del Gruppo Hera Comm.

"Sguardi Contemporanei " 3° Rassegna di Drammaturgia InternazionAndata in scena per la prima volta nel 1750, La bottega del caffè racconta “in diretta” da un campiello della Serenissima ciò che accade intorno a tre botteghe, «quella di mezzo ad uso di caffè; quella alla diritta, di parrucchiere e barbiere; quella alla sinistra ad uso di giuoco». In questo spazio sospeso si muovono vari e meravigliosi personaggi, caratteri universali e sempre ricchi di umanità animati da ingenuità e malvagità, speranze e furore, virtù e passioni, vizi e colpe.

Difficile non scorgere, nel piccolo mondo tratteggiato in questa commedia e in particolare nel personaggio del giovane Eugenio, assiduo frequentatore della casa da gioco di Pandolfo, più di un’analogia con la società dei nostri giorni: il campiello di ieri è infatti molto vicino alla piazza social di oggi, con i suoi protagonisti effimeri, le sue vittime, i mestatori nell’ombra, e ci ricorderà come il bullismo informatico e la dipendenza dalle slot machine abbiano radici lontane nel tempo. Lo spettacolo, prodotto dal Teatro degli Incamminati e giocato su una recitazione freschissima, rispetta la leggerezza del gioco goldoniano pur senza mitigarne le pesanti denunce e condurrà il pubblico lungo il complesso e contraddittorio sentiero dei sentimenti umani.

“La sfida è stata quella di reinventare quella piazza, quelle botteghe e quelle anime cercando di rifuggire le forme stereotipate della commedia settecentesca – ha detto il regista Antonio Zavatteri – ma tenendo conto dell’imprescindibile arte e leggerezza goldoniana. E, così facendo, continuare la nostra ricerca di forme legate all’idea di un teatro che spende grande attenzione nei confronti dell’accadimento, del “gioco attoriale” e di una relazione viva tra gli interpreti.

Durante lo spettacolo attivi i laboratori di “Casa Teatro”. Come da tradizione per gli appuntamenti della rassegna “Teatro Insieme”. Mentre i “grandi” sono in sala a godersi lo spettacolo, i bambini dai 4 anni possono partecipare ai laboratori artistici affidati alla creatività ed esperienza di Margherita Mattotti ed Elena Gozzi (inizio attività ore 17.45. Ingresso gratuito previa prenotazione via email all’indirizzo iscrizioni@teatroudine.it).

Sconti nei locali convenzionati
Aspettando l’inizio degli spettacoli o per concludere la serata all’insegna del gusto, nelle immediate vicinanze del Teatro la Prosciutteria DOK LP26, Mamm Ciclofocacceria e il Bar Dolcemente Amici riconoscono, a chi presenta l’abbonamento o un biglietto di Teatro Insieme, uno sconto del 10% sulle consumazioni.

Biglietti a prezzi speciali
Sono previste particolari tariffe agevolate per l’acquisto di biglietti di gruppo con una spesa accessibile a tutti i portafogli (es. biglietti di gruppo in platea: 3 persone € 56,00; 4 persone € 70,00; 5 persone € 75,00). Biglietti disponibili alla biglietteria del Teatro (via Trento 4 – Udine) dalle 16.00 alle 19.00. Sabato 10 dicembre biglietteria aperta dalle 16.30; tel. 0432 248418, biglietteria@teatroudine.it. I titoli sono acquistabili anche online dai siti www.teatroudine.it e www.vivaticket.it

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!