La bellezza per la bontà Mostra in ricordo H. M. Cole

25 Novembre 2021

Panorama della mostra

TRIESTE. Sabato 27 novembre alle 18 si apre alla Sala Xenia (ex Sala Giubileo, Riva 3 Novembre, 9) della Comunità Greco-Orientale di Trieste la 22^ edizione della mostra La bellezza per la bontà, l’arte aiuta la vita, organizzata a favore del Premio alla Bontà Hazel Marie Cole onlus, istituito da Aldo e Donatella Pianciamore, che sarà introdotta dalla curatrice Marianna Accerboni. Alla rassegna, visitabile fino al 12 dicembre e accompagnata da un esaustivo catalogo, prendono parte 33 artisti tra pittori triestini, di altre città italiane e stranieri. L’esposizione è a ingresso libero e si svolgerà nel rispetto della normativa Covid-19 (orario 10 – 13 e 16 – 19/ info 335 6750946). Successivamente la presentazione sarà disponibile sul sito del Premio con l’introduzione della presidente Etta Carignani (www.premiobonta.it (http://www.premiobonta.it/).

Espongono Alda Baglioni – Paolo Barducci – Donatella Bartoli – Nadia Bencic – Diana Bosnjak Monai – Alessandro Calligaris – Giorgio Cappel – Luisia Comelli – Bruna Daus Medin – Elsa Delise – Arturo D’Ascanio – Fulvio Dot – Tullio Fantuzzi Artu – Carla Fiocchi – Silva Fonda – Carolina Franza – Holly Furlanis – Paolo Giorio – Flavio Girolomini – Monica Kirchmayr – Paola Martinella – Giulia Noliani Pacor – Maria Pia Mucci – Marta Potenzieri Reale – Claudia Raza – Svyatoslav Ryabkin – Giancarlo Stacul – Erika Stocker Micheli – Marina Tessarotto – Fabrizio Vascotto – Meri Zanolla – Livio Zoppolato – Serena Zors.

Hazel Marie Cole

Bontà e bellezza s’intrecciano in questa iniziativa, che premia la generosità e l’altruismo nel ricordo di Hazel Marie Cole, straordinaria figura di mecenate inglese, la quale fece di tali doti il proprio stile di vita. Al di là del precipuo fine benefico, la rassegna, giunta quest’anno alla ventiduesima edizione, ha il pregio di riassumere attraverso le opere di 33 artisti, realizzate secondo tecniche diverse – dall’olio all’acrilico, alla tecnica mista, all’affresco, alla tempera, dall’acquarello al pennarello, al collage – un panorama attraente e variegato del lessico artistico contemporaneo a Trieste, in Italia e all’estero. Gli artisti presenti seguono per la maggior parte due percorsi creativi: i più sono orientati a un’interpretazione della realtà arricchita sovente da suggestioni oniriche, fantastiche, simboliche, metafisiche e surreali, altri seguono invece il filone narrativo, legato alla figurazione tradizionale.

La Onlus è un’iniziativa spontanea nata per istituzionalizzare e non interrompere gli atti di bontà che Hazel Marie Cole elargiva in tutta autonomia nel corso della sua vita. Ingegnere areonautico, nata a Southampton (Inghilterra), ha operato principalmente in Gran Bretagna, Usa, Canada e in Italia (Milano, Roma e Trieste). L’attività del Premio alla Bontà Hazel Marie Cole si svolge su tre linee d’intervento: la prima premia atti di bontà compiuti da ragazzi della scuola primaria e secondaria di primo grado, la seconda concede aiuti economici (pocket money) ai ragazzi provenienti da Paesi poveri, vincitori della borsa di studio per il Collegio del Mondo Unito di Duino, la terza, dispone riconoscimenti economici a chi aiuta persone non autosufficienti. Finora sono stati assegnati 436 premi afferenti alle tre linee su tutto il territorio nazionale.

Orario: tutti i giorni 10-13 e 16-19.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!