La Banda di Orzano domani festeggia i settant’anni

22 Giugno 2018

REMANZACCO. Settant’anni e non sentirli: la Nuova Banda di Orzano celebra i suoi primi sette decenni di attività con una gran concerto insieme ad altri complessi bandistici amici. Appuntamento sabato 23 giugno alle 20.45 nel Parco dei Bambini di Orzano, dove i padroni di casa si esibiranno insieme alla Filarmonica Luigi Matiussi di Artegna, diretta dal Maestro Herbert Fasiolo, e al Corpo bandistico musicale Città di Cividale, diretto dal Maestro Mauro Meroi. Un gran concerto a ingresso libero con il patrocinio e il contributo del Comune di Remanzacco.

In programma musiche dai più famosi musical (come Jesus Christ Superstar) o film (ci sarà anche un tributo a Ennio Morricone), villotte friulane rivisitate (accompagnate dalle riprese del territorio col drone effettuate da PromoturismoFVG), omaggi agli Abba e Rondò veneziano e due autentiche chicche: Italia Bella, la prima marcia suonata 70 fa dalla Nuova Banda di Orzano e Romagna Mia, celebre composizione di Casadei che era amico del primo maestro della banda friulana, Pontoni. In più altre marce per banda come Ouverture festive e Queen’s park melody.

La Nuova Banda di Orzano è stata fondata 15 agosto 1948 nell’allora sede dell’Enal, in un periodo ricco di speranza per il futuro vista la guerra terminata da poco. Si presentò per la prima volta alla popolazione orzanese il 1° gennaio 1949, per un concerto itinerante lungo le vie del paese. Questo appuntamento divenne sin da subito una tradizione per il complesso bandistico, che viene ancora onorata ogni giorno di Capodanno.

Nei primi decenni carismatico direttore della banda fu il Maestro Giacomo Pontoni, al quale verrà tributato un sentito ricordo nella serata del 23 giugno. Nel 1990 il passaggio di testimone con l’attuale direttore, il maestro Nevio Lestuzzi, che ha guidato la banda nei tantissimi e applauditi concerti che ha tenuto in questi anni non solo in regione ma anche nel resto d’Italia e all’estero. Tra questi, da ricordare l’esibizione nel giugno 2001 alla Sala Nervi in Vaticano in occasione della serata celebrativa per la canonizzazione di San Luigi Scrosoppi, originario proprio del paese di Orzano in Comune di Remanzacco.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!