Jonathon Ramsay (Australia) si aggiudica il Città di Porcia

19 Novembre 2019

Jonathon Ramsay

PORDENONE. Al termine di una sfida di altissimo livello è stato l’australiano Jonathon Ramsay ad aggiudicarsi il primo premio (8.500 Euro) del Concorso Internazionale città di Porcia – organizzato dall’Associazione Amici della musica Salvador Gandino, grazie al sostegno di Regione, Fondazione Friuli, Comune di Porcia, Comune di Pordenone, Tecnoinox e P&S, con il patrocinio di Pordenone with love e la partnership progettuale del Cidim (Comitato Nazionale Italiano Musica) e del Teatro Verdi – che ha festeggiato il trentennale offrendo a tutto il pubblico in sala i “Gigli di Porcia”, biscotti prodotti dalla Pasticceria Principe di Porcia per l’occasione.

Diversamente dalla tradizione che ha visto il premio del pubblico (1.000 Euro) coincidere quasi sempre con quello della giuria, quest’anno esso è andato alla terza classificata (3.000 euro) l’ucraina Polina Tarasenko, che a soli 18 anni ha dimostrato un grandissimo talento (è diplomata in saxofono, trombone e flauto traverso) carattere e personalità. Quest’anno è stata vincitrice del terzo premio al concorso internazionale di Detmold (Germania) e del primo premio al concorso internazionale in Alsazia.

Il secondo premio (4.500 euro) è andato all’inglese Kris Garfitt, che suona regolarmente con le maggiori orchestre europee tra cui l’Orchestra Filarmonica della Radio Tedesca; nel 2019 è stato vincitore del primo premio al concorso internazionale di musica Jeju (Corea del Sud) e vincitore della medaglia d’oro del Royal OverseasLeague Music Competition di Londra.

La Giuria – presieduta da Andrea Bandini (Italia) e composta da Michel Becquet (Francia), Roberto Bianchi (Italia), Torsten Erik Edvar (Usa), Alexander Gorbunov (Russia), Jacques Mauger (Francia) e Ingemar Roos (Svezia) – nell’esprimere il suo verdetto, ha tenuto conto anche della finale con pianoforte, svoltasi precedentemente nelle sale di Pordenone Fiere. Ad accogliere la finale con orchestra, in questo caso l’Orchestra di Padova e del Veneto, diretta da Carlo Tenan, il partner progettuale Teatro Verdi, con grande soddisfazione del direttore artistico Maurizio Baglini, che ha voluto rimarcare la felice coincidenza della partecipazione di Garfitt alla Gustav Mahler Jugendorchester, che negli ultimi anni è in residenza nel teatro pordenonese. “Per noi – ha affermato – essere partner del Concorso Città di Porcia significa rispondere pienamente ai nostri obiettivi: dare spazio ai giovani talenti, l’internazionalizzazione, e avere una visione strategica che vada oltre la mera ospitalità”.

Musicisti, giuria e autorità

A sottolineare l’importanza e il prestigio del Concorso Città di Porcia nel mondo è stato il presidente di giuria Andrea Bandini: “Nel settore degli ottoni, gli unici due concorsi di alto livello al mondo sono rimasti Monaco e Porcia”. Motivo dunque di orgoglio per il direttore artistico Giampaolo Doro – affiancato come sempre dalla segretaria di giuria Paola Gasparet – artefice di quella definita in apertura di serata dall’assessora regionale alla cultura Tiziana Gibelli “una bella storia, nata dalla passione e cresciuta fino a diventare un fiore all’occhiello per la regione”.

Sul palco per la premiazione dei vincitori – che hanno eseguito musiche di Rota e Gröndahl – le autorità del Comune di Porcia, il sindaco Sartini, e del Comune di Pordenone, l’assessore alla cultura Tropeano. Presenti numerosi in sala diversi concorrenti eliminati nelle fasi precedenti che, pur provenendo da lontano sono rimasti fino alla fine del concorso per poter assistere a tutte le fasi della manifestazione. Quest’anno il Concorso ha visto la partecipazione di 46 concorrenti provenienti da tutte le parti del mondo, con 22 nazioni rappresentate.

L’australiano Jonathon Ramsay nasce nel 1994 ed inizia i suoi studi al conservatorio di musica di Sydney nella classe di Scott Kinmont. Attualmente studia alla Karajan Academy di Berlino con il m° Olaf Ott. Dal 2015 è primo trombone dell’Orchestra Sinfonica della Tasmania e dal 2018 suona regolarmente con l’Orchestra Filarmonica di Berlino. Si è esibito come solista con l’Orchestra Sinfonica di Düsseldorf, l’Orchestra Sinfonica di Adelaide e l’Orchestra Sinfonica della Tasmania. È membro fondatore del Quartetto Oficleide Sydney. Insegna eufonio e trombone al conservatorio di musica dell’università della Tasmania. Nel 2019 vince il primo premio al concorso internazionale per strumenti a fiato Aeolus di Düsseldorf (Germania).

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!