Jesus Christ Superstar con giovani talenti del Triveneto

26 Marzo 2018

UDINE. Il primo a cimentarsi nel ruolo di Gesù, nella versione su disco, nel 1970, di JESUS CHRIST SUPERSTAR fu il mitico Ian Gillian, la voce dei Deep Purple (che rifiutò in seguito di interpretare la parte nel musical a Broadway e nel film) e, a distanza di quasi mezzo secolo, “Jesus Christ Superstar“ continua ad appassionare il pubblico di ogni età. L’opera rock più amata di sempre arriva a Udine mercoledì 28 marzo, al Teatro Palamostre (inizio alle 21), tra gli spettacoli proposti dalla rassegna Note Nuove 11, curata da Euritmica con il sostegno della Regione FVG e del Comune di Udine.

Biglietti (verso il sold-out) online su Vivaticket e punti vendita collegati, al Palamostre (da martedì a sabato ore 17.30 – 19.30). La sera del concerto la biglietteria apre alle 19. Promozione speciale con biglietti a 1€ per gli studenti delle scuole di ogni ordine e grado.

Scritta nel 1970 da due giovanissimi artisti visionari, Andrew Lloyd Webber e Tim Rice, l’opera narra l’ultima settimana di vita di Gesù, a partire dal suo ingresso a Gerusalemme, dal punto di vista di Giuda, figura letteraria tanto carismatica quanto ambigua e controversa. Inizialmente censurato dalla BBC e definito “sacrilego”, nel 1971 l’album dell’opera arrivò in cima alle classifiche negli Stati Uniti e si rivelò la base di lancio per numerose produzioni a Broadway e nel West End. Questa produzione è firmata da Nathan Vitta per Remitour ed è diretta da Leonardo Zannier, che interpreta anche la parte di Giuda, assieme ad un organico di 10 cantanti, una band di 6 musicisti, un corpo di ballo e un coro. Una produzione davvero imponente e spettacolare!

Il produttore, Nathan Vitta, riassume così il senso dell’aver voluto riproporre il progetto: “Portare in scena un’opera come Jesus Christ Superstar, senza cadere in banali rifacimenti di varie precedenti edizioni, non è cosa da poco e coordinare musicisti, cantanti, ballerini e tecnici provenienti da tutto il Triveneto è ancora più impegnativo. La qualità, però, che tutte queste meravigliose persone sono capaci di dare allo show è incredibile. Ed è proprio per questo che fin dall’inizio questo progetto mi ha tanto motivato. La versione che presentiamo non è un musical ma un concerto interamente suonato e cantato dal vivo con l’aggiunta di coreografie collettive, non vi sono effetti speciali o costumi sfavillanti proprio perché si vuole evidenziare l’alto livello degli artisti”.

Note Nuove 11 chiuderà la sua prima parte con il concerto di Kenny Barron (10 aprile alle 21, Teatro Palamostre di Udine), uno dei migliori pianisti jazz al mondo, vincitore degli Awards 2017 come pianista dell’anno, assegnatogli dall’associazione americana dei giornalisti di jazz, in attesa dell’evento finale estivo: il concerto del “principe” Francesco De Gregori all’Arena Alpe Adria di Lignano Sabbiadoro il 19 luglio.

Biglietti online su Ticketone – info www.euritmica

I credits dello spettacolo
Produzione: Remitour. Coordinamento: Nathan Vitta. Regia: Leonardo Zannier.
Cantanti: Leonardo Zannier – Judas, Alessio Tonetto – Jesus, Romina Vio – Mary Magdalene, Marco Bosello – Caiphas, Alessandro Colombo – Hannas, Graziano Agostini – Pilates, Roberto Zuardi – Herod, Alessio Velliscig – Simon Zealotes, Giuliano Velliscig – Peter, Gerry Zannier – Priest. Musicisti: Paolo Moretto – Chitarra elettrica, Alessandro Tempesta – Chitarra acustica, Luca Amatruda – Basso elettrico, Rudy Fantin – Pianoforte e organo Hammond, Giovanni Molaro – Tastiere, Gianni Moretto – Batteria.

Coro – La Compagnia delle Voci: Stefano Bizzarro, Leonardo Bucciol, Francesco Corsi, Caterina De Biaggio, Elisa Fiorani, Lucia Lesa, Delia Stabile. Coreografie Aileen Samec. Ballerini – Remitour: Maria Giovanna Balani, Lorenzo Bernini, Federico Bradassi, Alice Cenzon, Elia Clementi, Sara Dolce, Robin Ienco, Giorgia Kero, Francesca Marcovich, Sara Paludetto, Delia Perugino, Rada Pilat, Aileen Samec, Jennifer Vidach. Consulenza Artistica: Dario Cossutta. Make Up: Nicole Sacsida.

Le foto sono di Sergio Dolce.

Condividi questo articolo!