Ironia, humour e comicità nell’Arte dei Suoni. Al Tartini

29 Maggio 2022

TRIESTE. Quasi a siglare la conclusione del ciclo di prestigiosi seminari dal titolo “Orfeo & Psiche” del Conservatorio “Tartini” di Trieste, aperto dal grande compositore Salvatore Sciarrino e chiuso da Carlo Ventura, biologo molecolare, scienziato di fama internazionale, scopritore della “Sonocitologia”, martedì 31 maggio, alle 15.45, in sala Tartini, avrà luogo “Musica Ludens – ironia, humour, comicità nell’Arte dei Suoni”, lezione-concerto a cura di Marco Maria Tosolini.

Marco Maria Tosolini (Foto Miani)

Il docente, con questa sua “Ultima Lectio Magistralis” conclude un percorso accademico iniziato quarant’anni fa al Conservatorio “B. Marcello” di Venezia. In servizio al “Tartini” dal 2006, Tosolini – musicologo e musicista, compositore, pluristrumentista, drammaturgo e regista – ha spesso realizzato iniziative volte a sperimentare forme di didattica avanzata grazie alla lungimiranza dell’Istituzione e dei direttori Massimo Parovel, Roberto Turrin e, ora, Sandro Torlontano.

Momenti apicali del “Cursus docendi” al Conservatorio Tartini sono stati certamente “Il concerto che vorrei”, progetto realizzato in collaborazione con la sede Rai Fvg, nel quale decine di allievi hanno condotto programmi radiofonici su argomenti musicali “pescati” nel ricco archivio della sede; e la collaborazione con l’Istituto Centrale per i Beni Sonori e Audiovisivi del Mibact – dove Tosolini è componente del Comitato di gestione – che ha aperto percorsi di alta formazione professionale per studenti. In arrivo inoltre un format televisivo a carattere didattico, Ilym – International Lessons for Young Musicians, con l’apporto di importanti personalità della scena musicale. La lezione “Musica Ludens” vedrà la partecipazione di musicisti che attraverso le loro performances renderanno particolarmente ricca una “Lectio” articolata in due parti. La prima – più teorica – vedrà protagonisti con “camei” musicali Urban Debevec, Sergio Bernetti, Stefano Franco, Sonia Dorigo con Andrea Furlan impegnati in musiche di Ferrari Trecate, Berio, Bach, Offenbach. La seconda sarà in forma di concerto dove la “Music Academy Jazzfunk” composta da Tosolini stesso, con i musicisti Viezzi, Favot, Marcolina, Tomasetig ospiterà le esecuzioni di allievi quali Foti, Lana, Mitrevska, Pitacco, Araujo, Pandolfo, Siega, Basso.

Le musiche di M. Parker, M. Davis, G. Duke, H. Hancock, C. Mingus, S. Stone, F. Zappa, S. Clarke avranno il “suono” e “light designing” di “Greatballsmusic” della “Lentini family” che, supportata dagli studenti Enrico Ciacchi, Matteo Fabris e Giacomo Foti, con straordinaria generosità, offrono gratuitamente la loro opera come omaggio a una istituzione di eccellenza e al messaggio musicale nella sua bellezza.

Info e dettagli conts.it – tel 040.6724911.

Condividi questo articolo!