Instant song di Dj Tubet dal titolo Covid-19 Freestyle

27 Marzo 2020

UDINE. Recentemente il rapper friulano Dj Tubet ha realizzato una instant song in italiano sul Covid-19. “Andrà tutto bene” augura il rapper cantando l’emergenza Coronavirus a suon di rime freestyle. La canzone, ascoltabile su youtube/djtubet, riesce a descrivere in una semplice cronostoria quello che tutti stiamo vivendo in Italia in questo periodo, ma anche a esprimere un buon auspicio/raccomandazione per il futuro… Alcuni giorni fa, prima che Dj Tubet realizzasse in tempo record la sua canzone, era diventato virale in rete un suo discorso, sull’importanza e l’opportunità dello stare a casa, dedicato ai giovani friulani e non solo…

link al brano: https://youtu.be/__0GJ2zxMVs

Rapper e produttore friulano, attivo dal 1998, Dj Tubet conosce la cultura hip hop, che contamina con altri generi musicali, tra cui il dub, il reggae, la world, fino al funky-jazz. Intreccia la lingua friulana e l’italiano con altre lingue e culture, creando canzoni multilingue con citazioni di musica friulana antica e altre musiche della tradizione del featuring. E’ tra i pionieri in Italia di pedagogia hip hop, che porta nelle scuole.

Web: Facebook: https://www.facebook.com/djtubet | Soundcloud: https://soundcloud.com/djtubet | Youtube (main channel): https://www.youtube.com/djtubet | Youtube (fans channel): https://www.youtube.com/alooooore | Tumbrl: http://djtubet.tumblr.com | Instagram: https://www.instagram.com/djtubet/

Volendo unirvi al cantante friulano, eccovi il testo.

Covi di diciannove persone, in assembramenti
tra gli sci, poi a pacchi nei parchi coi parenti
finché non rischi di veder gli spettri ti senti
Van Damme, l’Italia non sarà Wuhan, pensi
sistemi mediatici, psicosi da futuri distopici
c’è chi calca l’onda da panico, confini patetici
come viene vista l’Italia che critica gli altri?
se il virus è dappertutto fuorché a casa di Sgarbi 😉
niente angoscia, lavati le mani sotto l’acqua che scroscia
copriti naso e bocca, se la tosse t’accascia
anche se uscire solo per necessità deboscia
resta a casa, boccia
qua, fra Conte e Fedriga, c’è una rapsodia di provvedimenti
finisce prima, il toner per le autocertificazioni degli alimenti
spero che oltre alle fabbriche, chiudano un po’ anche i bombardamenti
con gli animali che di sti tempi, riprendono i loro naturali possedimenti

Andrà tutto bene, andrà tutto bene
anche se distanti, siamo assieme
siamo assieme
Andrà tutto bene andrà tutto bene
ei ei
tu non temere !

Tu, la paragoni a una guerra, ma è una crisi economica!
smart working, ma da casa il lavoro si decuplica
parenti e matrimoni in una videochiamata caotica
luna di miele virtuale, Viaggiart tra museo e basilica
ora tutti dobbiamo ragionare come un unico Pianeta
consumare meno lavorare meglio e vivere meno in fretta
questa decrescita da virus, pare perfetta
se insegna a non tagliare la salute per un batter moneta
medici e volontari e sanitari siete i nostri supereroi
grazie a Cina, Russa e Cuba come faremo senza di voi
qua il problema sono i runner non chi torna dai suoi
voglia dell’uomo forte, ma per italiani è inutile poi
in sto lockdown, io resto a casa come l’hashtag
siamo noi il virus, quando l’egoismo sovrasta
in tempo di quarantena io immagino il futuro
migliorare, meditare per creare un miracolo più puro.

Andrà tutto bene, andrà tutto bene
anche se distanti, siamo assieme
siamo assieme
Andrà tutto bene andrà tutto bene
ei ei
tu non temere !

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!