Innovativa proposta musicale del Quartetto Kuss a Trieste

5 Dicembre 2017

TRIESTE. Arriva a Trieste per i soci e i non soci della Società dei Concerti, mercoledì 6 dicembre alle 20.30 al Teatro Verdi, il quartetto Kuss, ensemble tra i più prestigiosi del panorama internazionale, vincitore tra i molteplici riconoscimenti anche del prestigioso Premio Borciani. In programma alcuni tra i più grandi brani del ‘900, dalle opere di Beethoven l’Op. 18, l’Op. 95 e la sublime Op. 135, all’Op. 28 per quartetto di Kurtag, l’Ufficium breve in memoriam Andreae Szervánszky.

Nuovi criteri di comunicazione e inusuali idee di programmi sono le caratteristiche fondamentali del Quartetto. Pur non compromettendo mai l’alta qualità delle esecuzioni, il Quartetto Kuss non esita a sperimentare nuove strade per conquistare un nuovo pubblico. Frequenti sono per esempio le proposte di composizioni che prevedono la partecipazione di attori e cantanti. I due membri fondatori del Quartetto, Jana Kuss e Oliver Wille, condividono le stesse idee musicali da 25 anni. Con i colleghi William Coleman e Mikayel Hakhnazaryan sperimentano nuovi modi di presentare la musica da camera, modi che rivelano nuove prospettive musicali e affascinano un pubblico colto e vasto.

“Kuss Plus”, la serie organizzata dal Quartetto, ha un successo straordinario sulla scena musicale berlinese. Ma anche quando il Quartetto suona in clubs di culto, la musica classica rimane la loro priorità. La grande apertura mentale dei componenti del Quartetto è testimoniata anche da programmi che combinano musica e letteratura. La collaborazione con l’attore Udo Samel ha visto il Quartetto Kuss ospite dei più importanti Festival e sale da concerto in Germania e Austria.

I biglietti sono in vendita al Ticket Point di Corso Italia, oppure al Teatro Verdi la sera stessa prima del concerto e attraverso circuito WWW.VIVATICKET.IT e punti vendita associati. Per informazioni contattare la segreteria della Società dei Concerti 040 36 24 08 oppure vistare il sito www.societadeiconcerti.it

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!