Indagine sulle diseguaglianze nel lavoro a causa del Covid

19 Marzo 2021

ROMA. “Abbiamo lanciato una vasta indagine per ottenere una fotografia delle nuove disuguaglianze create dalla pandemia Covid. Con il coinvolgimento di Ministeri, sindacati, categorie, organismi e istituzioni nazionali e internazionali, la commissione Lavoro vuole attrezzarsi con strumenti adeguati che permettano di intervenire tempestivamente e in modo efficace su un mondo del lavoro, dalle imprese agli autonomi, profondamente modificato e colpito dalla crisi”. Lo annuncia la presidente della commissione Lavoro della Camera, Debora Serracchiani.

“Alla luce degli enormi cambiamenti che stanno avvenendo – spiega – serve alla commissione ma anche a tutta la Camera un mezzo per valutare l’impatto delle misure di politica economica, con particolare riguardo al mondo del lavoro. E anche per monitorare in sede parlamentare l’attuazione delle politiche che saranno finanziate tramite il piano Next Generation Eu. Tra i dati che ci attendiamo di ottenere – precisa la presidente della Commissione – ci sono le caratteristiche dei lavoratori occupati nelle imprese classificate in base al rischio derivante dalla crisi economica e sanitaria, la situazione degli individui e delle famiglie beneficiari dei provvedimenti di sostegno al reddito, le condizioni abitative e connessioni internet di chi lavora in remoto, gli effetti sui consumi, la correlazione fra rischio di contagio da Covid-19 e altri rischi lavorativi.

La politica si è mossa, ma molti interventi sono stati messi in atto in ritardo e – aggiunge Serracchiani – non sono stati in grado di raggiungere in modo adeguato le persone che ne avevano più bisogno. Dobbiamo essere più pronti e più puntuali e a questo obiettivo concreto mira l’indagine”.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!