Incontro al Palamostre sulle donne e la guerra partigiana

19 Ottobre 2017

Michela Ponzani

UDINE. Prenderà il via sabato 21 ottobre (dalle 9 alle 12.30 al Teatro Palamostre di Udine) il primo di un ciclo di incontri intitolato “Dalla Resistenza alla Costituzione: testimonianze di un percorso”, ideato dall’ANPI di Udine in collaborazione con l’Istituto Friulano per la Storia del Movimento di Liberazione con il patrocinio del Comune di Udine. La conferenza s’intitola “Armate di quotidiana ribellione” e vedrà la partecipazione della storica Michela Ponzani, autrice di numerosi studi nell’ambito della storia di genere e conduttrice del programma “Il Tempo e la Storia” in onda su Rai 3 e Rai Storia che, insieme al docente e ricercatore friulano in storia contemporanea. Gabriele Donato, converserà con gli studenti e le studentesse delle scuole superiori di Udine su presenza, partecipazione e rappresentatività delle donne nella Seconda Guerra Mondiale. Il coordinamento della mattinata è affidato a Monica Emmanuelli, direttrice dell’Istituto Friulano per la Storia del Movimento di Liberazione, autrice di studi sulla Resistenza e redattrice della rivista online “Patria Indipendente”.

Gabriele Donato

Di cosa si parlerà
Di donne senza armi e donne decise a combattere il Nazifascismo anche con le armi, donne che svuotano gli armadi per vestire con abiti civili i soldati sbandati dopo l’armistizio dell’8 settembre 1943, donne capifamiglia che si prendono cura di vecchi e bambini lottando quotidianamente contro fame, freddo e bombardamenti, donne (poche) presenti alle sfilate partigiane dopo la Liberazione indossando e sfoggiando le stellette simbolo del comando. Varie sono le forme di Resistenza e di disobbedienza civile, individuale o collettiva, che le donne mettono in atto alla scoperta, esaltante, di uno spazio pubblico e di un agire politico, che in epoca fascista erano impensabili e sconosciuti. Le donne, durante la Seconda Guerra Mondiale, che si rivela spesso rivolta soprattutto contro di loro, sperimentano nuove forme di aggregazione e acquisiscono diritti negati dal regime fascista. Quei diritti affermati, anche se non sempre attuati tempestivamente, nella Costituzione del 1948, frutto della lotta di Liberazione. L’incontro a ingresso gratuito è aperto a tutta la cittadinanza.

Michela Ponzani (Roma 1978) è una storica e conduttrice televisiva italiana. Laureata in Lettere all’Università di Roma La Sapienza con una tesi sulla memoria della strage delle Fosse Ardeatine, nel 2007 ha conseguito il dottorato di ricerca in Studi storici per l’età moderna e contemporanea all’Università degli Studi di Firenze con la tesi “L’eredità della Resistenza nell’Italia repubblicana tra retorica celebrativa e contestazione di legittimità”. Dal settembre 2016 a maggio 2017 ha condotto il programma di divulgazione storica “Il tempo e la storia”, in onda quotidianamente su Rai 3 e su Rai Storia. È autrice di numerosi saggi e studi sulla Resistenza e sull’Italia repubblicana. Fra le sue pubblicazioni: L’offensiva giudiziaria anti-partigiana nell’Italia repubblicana (1945-1960) (Aracne, 2008), Senza fare di necessità virtú, con Rosario Bentivegna (Einaudi, 2011) e Guerra alle donne. Partigiane, vittime di stupro, «amanti del nemico» (1940-45) (Einaudi, 2012).

Monica Emmanuelli

Gabriele Donato (Cividale 1976) è un docente e ricercatore in Storia Contemporanea. Laureato in Storia presso la Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università di Trieste, nel 2006 ha conseguito il dottorato di ricerca in Scienze e tecniche della comunicazione storica dal Medioevo all’età contemporanea presso il Dipartimento di Storia e Storia dell’Arte dell’Università di Trieste. Insegnante di storia e filosofia presso le scuole superiori, collabora con diversi enti tra cui l’Istituto Regionale per la Storia del Movimento di Liberazione FVG. Fra le sue pubblicazioni: Sovversivi. Cospirazione comunista e ceti subalterni in Friuli fra le due guerre, Istituto Friulano per la Storia del Movimento di Liberazione, Udine 2008, “La lotta è armata”. Sinistra rivoluzionaria e violenza politica in Italia (1969-1972), Derive Approdi, Roma 2014 (seconda ediz.).

Monica Emmanuelli (Svizzera 1974) è direttrice e responsabile dell’archivio storico dell’Istituto Friulano per la storia del Movimento di Liberazione di Udine. Laureata in Filosofia presso l’Università degli Studi di Padova, nel 2004 ha conseguito il titolo di tecnico archivista presso il Corso di formazione dell’ARSAP di Pordenone e dell’Università degli Studi di Udine. Oltre all’attività di ricercatrice storica, si dedica all’organizzazione di convegni e a progetti didattici presso le scuole della regione. Autrice di numerosi articoli e saggi sulla Resistenza friulana, fa parte dei Comitati di redazione della rivista “Storia contemporanea in Friuli” e del giornale online “Patria indipendente”.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!