Incontro a Pordenone con Emilio Rigatti, cicloviaggiatore

27 Settembre 2021

Emilio Rigatti

PORDENONE. “La strada per Istanbul… (20 anni dopo”) è il titolo della serata che Anteprima Dedica a Paolo Rumiz propone nel suo percorso di avvicinamento al festival, domani, martedì 28 settembre, alle 18.15, nella Sala Mare Verde di Servizi Cgn di Pordenone (Via Jacopo Linussio 1, ingresso gratuito contingentato, fino a esaurimento posti, per informazioni info@dedicafestival.it).

La conversazione con Emilio Rigatti, autore del celebre libro che narrava l’avventura in bici dello stesso Rigatti e dei suoi illustri amici Paolo Rumiz e Francesco Tullio Altan, pellegrini a pedali da Trieste a Istanbul attraverso i Balcani. Un percorso di oltre duemila chilometri per un viaggio in 18 tappe dall’Italia all’antica Bisanzio, attraversando i Paesi della ex Jugoslavia, la Bulgaria e, infine, la Turchia. Incontri, disavventure, paesaggi, alberi, cibi, alberghi improbabili e divertimento sono gli ingredienti di questo grande tour che, nonostante l’età non più verde dei partecipanti, restituisce il sapore di un’impresa da adolescenti. Un romantico diario, ma anche un’utile guida per chi vuole ripetere l’impresa. Saranno Claudio Cattaruzza, direttore artistico di Dedica, a dialogare con Rigatti, che è insegnante e scrittore, ma soprattutto cicloviaggiatore.

Rigatti e la bicicletta rappresentano un binomio assoluto, imprescindibile. La sua visione del mondo a pedali gli ha fatto scrivere diversi libri, tra cui, oltre a La strada per Istanbul (Premio Albatros per la letteratura di viaggio nel 2002), Minima pedalia (2004), Se la scuola avesse le ruote (2010), Ichnusa (2017) e collaborare a diverse guide e progetti editoriali. Negli ultimi anni, alla passione per la bici se n’è affiancata un’altra: quella per il kayak. Con questa “bicicletta galleggiante” – perché ci sono diverse cose che accomunano i due mezzi di locomozione, e qui ricordiamo solo la lentezza e il silenzio – Emilio trascorre lunghe ore in mare da solo, naviga in compagnia, esplora il Friuli e la costa dalmata, spingendosi a sud, molto a sud. Un’altra fonte di ispirazione per viaggi e libri tutti da scoprire.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!