Incontri con l’archeologia

24 Settembre 2018

UDINE. Intenso programma di appuntamenti nelle prossime settimane della Società friulana di archeologia sia nella sede di Udine che nelle varie sezioni, a partire da quella Carnica che già Mercoledì 26 settembre, alle 18, nella sala multimediale del Palazzo Frisacco, via Renato Del Din, 7 – Tolmezzo proporrà la conferenza “Il mito delle Amazzoni”, relatrice Nadia Rossi (Società Friulana di Archeologia). Le Amazzoni: le celeberrime donne guerriere la cui esistenza, favoleggiata, costituiva una sfida alla società dei Greci. Giovedì 25 ottobre, alle 18, sempre nella stessa sala come anche per i successivi incontri, sarà la volta di “Autunno persiano”, relatore Ivan Paviotti (Società Friulana di Archeologia). Esperienze vissute in Iran da un avventuroso turista friulano e raccolte in un DVD. Giovedì 15 novembre, alle 18, “I tumuli funerari dell’età del bronzo in Friuli: testimoni monumentali nel paesaggio regionale e prime testimonianze della nascita delle società complesse”, relatore Massimo Calosi.

Nella sede udinese ritorna con l’edizione autunnale Seguendo le tracce degli antichi… Si tratta di incontri dedicati alle testimonianze archeologiche che ci giungono dal passato. La Società Friulana di Archeologia, volendo valorizzare gli studi di giovani laureati, organizza degli incontri legati all’archeologia in tutti i suoi aspetti, per far conoscere al pubblico argomenti poco noti, ma di notevole interesse. Nella Torre di Porta Villalta, Giovedì 27 settembre, ore 17.30: Andrea Di Lenardo (Università Ca’ Foscari di Venezia), I Popoli del Mare nella Bibbia. I Popoli del Mare ebbero un ruolo significativo nel cambiamento, diremmo oggi, del quadro geopolitico del Vicino Oriente antico, nella fine dell’impero ittita, di città levantine, nella caduta di Troia, cantata da Omero, nella fine della civiltà micenea. Lo studioso cerca di far luce sul grande silenzio della Bibbia su tali vicende che travolsero gli equilibri delle regioni del Mediterraneo e che interessarono proprio la terra abitata dagli Ebrei tra l’Esodo e la monarchia di Davide e Salomone.

Giovedì 4 ottobre, ore 17: Marta Berogno, Generoso Urciuoli (Centro Studi Petrie, Torino), Prospettive di ricerca storico archeologica inerenti al principe Wadjmes vissuto all’inizio della XVIII dinastia e venerato nei secoli a seguire. Nel 1887 lo studioso M. Georges Daressy, mise in luce e ripulì una piccola struttura rinvenuta tra il Ramesseum e il tempio di Thumosis IV a Tebe Ovest. L’egittologo francese realizzò una pianta di ciò che da lì in avanti venne definito il Tempio di Uazmes. Nel 1896, Flinders Petrie indagò tale struttura, riconfermandone l’attribuzione a Uazmes, identificandolo come il giovane figlio di Thutmosis I. La ricerca si propone di ricostruire un corpus unico dei dati fino ad oggi pubblicati su Wadjmes. Giovedì 11 ottobre, ore 17.30: Alessandra Salvin (Società Friulana di Archeologia), Gli invisibili: età, genere e classe in archeologia. Alcuni settori della popolazione nelle società antiche non sono stati considerati degni di nota dal gruppo sociale dominante del passato rischiando quindi di essere meno visibili oggi nei dati archeologici e di conseguenza meno studiati. In molte società, ad esempio, la popolazione femminile e infantile degli strati più umili lavorava. Tralasciare lo studio delle attività di questi gruppi sociali dando per scontato che gli uomini adulti fossero occupati in attività produttive e le donne stessero a casa a occuparsi della numerosa prole ci fornisce un quadro incompleto dell’economia del periodo in esame. Seguiranno altri incontri.

La Sezione giuliana propone per Sabato 29 settembre, ore 16, nel campo di Marte dell’Orto Lapidario del Museo Winkelmann (via della Cattedrale 15, piazza della Cattedrale 1, via San Giusto 4 – Trieste) propone un incontro con la dottoressa Alessandra Gargiulo che presenta “La donna romana”, con dimostrazioni pratiche di rievocatrici delle varie associazioni presenti. Domenica 30 settembre, ore 11.30, nella sala conferenze del secondo piano del museo Winkelmann, conferenza su “La presenza militare romana nel Friuli Venezia Giulia” del dott. Maurizio Buora.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!