Incontri autore/vino e Lignano si tinge di giallo

13 Giugno 2016

LIGNANO. Giorgio Scerbanenco, caposcuola del genere noir in Italia e punto di riferimento per molti scrittori contemporanei, scelse all’inizio degli anni ‘60 Lignano Sabbiadoro come luogo di ispirazione per le sue trame, frequentando assiduamente la località e poi fissandovi anche la propria residenza. E quale miglior contenitore per presentare “Gli uomini in grigio” (Rizzoli) – la ripubblicazione deI primo romanzo di Scerbanenco – se non gli “Incontri con l’autore e con il vino”?

scerbanencoAppuntamento giovedì 16 giugno alle 18.30 al PalaPineta nel Parco del Mare. Luca Crovi e Cecilia Scerbanenco, che hanno arricchito con un intervento e la postfazione le pagine del romanzo che vede anche le illustrazioni di Peppo Bianchessi, racconteranno questo giallo, scritto per i più giovani e pubblicato a puntate nel 1935 sulla rivista per ragazzi “Il Novellino”. “Gli uomini in grigio” è una lettura imperdibile per tutti i cultori del grande maestro del noir. Mischiando poliziesco e feuilleton, Scerbanenco gioca con le identità dei suoi personaggi, celandone i veri intenti e divertendosi a camuffare da cattivi anche i buoni, fino al colpo di scena finale. Come sempre, le presentazioni dei libri degli Incontri con l’autore e con il vino, saranno accompagnate da grandi vini del territorio. Giovedì 16 giugno protagonista l’azienda Ferrin, raccontata dal tecnologo alimentare Giovanni Munisso. Ingresso libero.

Condividi questo articolo!