Immaginario Scientifico a Trieste e a Pordenone

19 Ottobre 2019

TRIESTE / PORDENONE. Immaginario Scientifico propone per domenica due appuntamenti, diversi tra loro, nelle sedi di Trieste e Pordenone. Nel capoluogo regionale, motorini Lego, mattoncini colorati, fantasia, creatività… e un po’ di coding: sono gli ingredienti per l’attività per famiglie “Lego Art Machines”, in occasione della Europe CodeWeek, Il laboratorio, che si svolge sia alle 11 che alle 15, è aperto a famiglie, con almeno un adulto e un bambino da 8 anni in su. Utilizzando il computational tinkering i partecipanti potranno costruire originali robot che saranno in grado di muoversi grazie all’utilizzo dei programmi di coding WeDo 2.0 e Scratch. Sarà un modo per confrontarsi sulla programmazione e condividere un’esperienza creativa, che sia con i genitori, i nonni, gli zii, i cugini o gli amici.

Come ogni domenica inoltre, l’Immaginario Scientifico sarà aperto dalle 10 alle 18, con la sezione interattiva Fenomena, dove si trovano gli “exhibit hands-on” da provare, manipolare e sperimentare, per entrare in contatto con la scienza e con i fenomeni naturali attraverso l’esperienza diretta. Nello spazio Kaleido, dedicato alle multivisioni ci si potrà immergere in “De Revolutionibus”, che traccia la storia della scienza dal 1543, anno della pubblicazione del De revolutionibus orbium coelestium di Nicolò Copernico, fino ai nostri anni, quando scoperte e invenzioni si succedono a ritmo sempre più serrato. Ogni ora infine si può partecipare alle visite guidate al planetario Cosmo, in cui scoprire le stelle e i pianeti come si vedrebbero da Trieste in questo periodo.

Il cibo sarà invece il protagonista dell’evento pordenonese. Di show cooking se ne vedono tanti, ma uno show sulla scienza in cucina? Domenica gli alimenti diventano protagonisti di piccoli esperimenti e curiose dimostrazioni nello science show “Fame di scienza”. Alle 15, i visitatori di tutte le età potranno così scoprire con una modalità insolita i segreti di carboidrati, grassi e proteine, osservando come diversi alimenti, come frutta, uova e crackers, reagiscono in alcuni esperimenti. Lo show è compreso nel biglietto d’ingresso al museo e non necessita di prenotazione. Come ogni domenica inoltre il museo sarà aperto dalle 10 alle 18, con la possibilità di esplorare gli apparati interattivi, e di vedere la multivisione “De Revolutionibus”.

Condividi questo articolo!