Il Villaggio di Babbo Natale per la prima volta a San Vito

21 Dicembre 2018

SAN VITO AL TAGLIAMENTO. Vigilia di Natale tutta da vivere a San Vito al Tagliamento con la Pro Loco. Per la prima volta, il 23 dicembre, in piazza del Popolo, verrà allestito il villaggio di Babbo Natale, con neve, slitta, elfi, luci di Natale, cassetta per le letterine e naturalmente l’immancabile Santa Claus. A gran richiesta poi tornerà anche quest’anno il trenino di Natale che, il 22 e il 23 dicembre, porterà grandi e piccini, gratuitamente, a fare il giro del centro storico sanvitese.

Per quanto riguarda invece i mercatini, ultimo week-end di Voglia di Natale, la rassegna di successo che trasforma lo storico complesso dei Battuti in una cittadella dell’artigianato e dell’hobbystica a tema natalizio. Le giornate di apertura del mercatino ai Battuti sono sabato 22 e domenica 23 dicembre (dalle 10 alle 19.30). Come nelle edizioni precedenti, si potranno trovare tante idee regalo e decorazioni natalizie: dalle ghirlande ai biglietti d’auguri, dalle collane artigianali ai foulard di seta e poi cioccolato e regali solidali.

Sabato 22 dicembre quindi, in centro storico per tutto il giorno, trenino natalizio gratuito: si potrà salire gratuitamente sui vagoni del treno in miniatura per fare un giro per la città, partendo sia dal parcheggio Pascatti che dalla stazione ferroviaria. Sempre il 22 dicembre alle 17, i tradizionali auguri di buone feste con Somsi San Vito alla Baita degli Alpini e poi alle 20.45 appuntamento con il concerto di Natale della Filarmonica Sanvitese all’Auditorium Zotti.

Domenica 23 dicembre, per tutto il giorno, trenino di Natale gratuito e dalle 10 alle 19, la grande novità, il villaggio di Babbo Natale con elfi, renne, luci di Natale e la possibilità per i bambini di incontrare il loro beniamino. Poi alle 16 in Duomo a San Vito ci si scambierà gli auguri ascoltando il concerto “My soul magnify the lord” del gruppo vocale “Città di San Vito”, con musiche di Charles Gounod nel 200° anniversario dalla nascita. A dicembre prosegue poi anche la rassegna di cinema con quattordici proiezioni in calendario fino al 6 gennaio tra le quali alcuni eventi speciali, come la proiezione del capolavoro del regista Billy Wilder L’appartamento.

Il vizio della speranza è il film che verrà proiettato domenica 23 dicembre alle 18. Premiato al Roma Film Festival, il film di De Angelis racconta una storia di speranza e di rinascita. Dedicate ai bambini le proiezioni de Il Grinch programmate per mercoledì 26 dicembre (giorno di San Stefano) alle 15 e domenica 30 dicembre alle 15. Grazie a Illumination Entertainment, torna al cinema uno dei personaggi più famosi della favole di Dr. Seuss, ovvero il Grinch, verde, peloso e solitario personaggio che odia il Natale. Altro titolo in calendario è Troppa grazia. La commedia per la regia di Gianni Zanasi verrà proiettata mercoledì 26 dicembre alle 18 e sabato 29 dicembre alle 21. Si tratta di una storia divertente di un incontro paranormale fra un essere ultraterreno e un essere che con la terra campa. Strepitosa interpretazione dell’attrice Alba Rohrwacher. Presentato al Festival di Cannes, la commedia ha vinto il Premio Label Europa Cinema. Giovedì 27 dicembre alle 21 si rinnova l’appuntamento con un grande classico in versione restaurata proiettato grazie alla collaborazione con la Cineteca di Bologna. Questa volta tocca a L’appartamento di Billy Wilder, datato 1960. L’impiegato di una grande compagnia d’assicurazioni fa carriera prestando il suo appartamento da scapolo ai dirigenti per le loro avventure galanti. Il film, un capolavoro della commedia agrodolce e della satira sociale, ha ottenuto 10 candidature e vinto 5 Premi Oscar ed è pure stato premiato al Festival di Venezia.

Spazio alla musica venerdì 28 dicembre alle 21 e domenica 30 dicembre alle 18 con l’atteso film biografico Bohemian Rhapsody, diretto da Bryan Singer. La pellicola segue i primi quindici anni del celebre gruppo rock dei Queen, dalla nascita della formazione nel 1970 fino al concerto Live Aid del 1985, quando Freddie Mercury, già malato, condusse la band in una delle performance più grandiose della storia della musica.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!