Il pubblico di Scenario sceglie la compagnia Ex allievi Toti

30 Aprile 2018

SACILE. Come ogni anno tradizionalmente in anteprima durante l’Assemblea dei soci, che il Piccolo Teatro Città di Sacile ha recentemente celebrato, sono stati resi noti i risultati della Stagione “Scenario” rispetto ai due Premi messi in palio per le Compagnie partecipanti, su voto del pubblico in platea. Per il secondo anno consecutivo, una sola commedia ha riportato la vittoria in entrambe le categorie, ovvero quella per lo spettacolo maggiormente gradito dal pubblico e lo speciale riconoscimento “Premio Trivellone” per il miglior allestimento di scene e costumi, intitolato allo scomparso scenografo e vicepresidente dell’Associazione Edmondo Trivellone.

I vincitori sono gli Ex-Allievi del Toti di Trieste, che con la loro speciale versione di “Ora no, tesoro!” di Ray Cooney, ambientata nello spassoso “Atelier Fru Fru”, hanno convinto il pubblico con una recitazione briosa e brillante e con un allestimento impeccabile, elegante e curato, perfettamente calato nell’atmosfera della Trieste Anni Venti. Voti altissimi per questo responso: 9,54 per il gradimento e 9,35 per scene e costumi, mentre la palma d’onore spetta per il gradimento del pubblico allo spettacolo, toccante e applauditissimo anche dal pubblico giovane nella matinée scolastica, de “La locomotiva” di Roberto Cuppone nell’interpretazione di Gigi Mardegan (9,28 il punteggio, con 8,85 per scene-costumi). Il secondo posto per l’allestimento, con lieve scarto dai vincitori, va ad un altro grande classico del teatro in stile Belle Époque, tema della Stagione, ovvero “La sensale di matrimoni” di T.N. Wilder messa in scena da “La Ringhiera” di Vicenza (voto 9.25, con 9,11 per il gradimento complessivo dello spettacolo). Altrettanto apprezzato, con lusinghieri commenti di benvenuto a questa Compagnia, per la prima volta ospite della rassegna, il vaudeville di Feydeau firmato dal Teatro Insieme di Sarzano “La palla al piede” (8,37 gradimento – 8,53 scene-costumi).

Manca all’appello lo spettacolo del Terzo Teatro di Gorizia “Pigmalione”, che, annullato all’ultimo momento per cause di forza maggiore durante la rassegna, sarà riproposto prossimamente, con relativa consegna dei Premi vinti proprio nella scorsa edizione di Scenario. Alla Compagnia vincitrice spetta infatti l’onore di poter ritornare sul palcoscenico delle rassegne promosse dal Piccolo Teatro per presentare al pubblico un’altra produzione dal proprio repertorio.

I prossimi appuntamenti del Piccolo Teatro si rinnoveranno con “Scenario d’Estate”, versione en-plein-air del cartellone teatrale, già in corso di programmazione per i mesi di giugno-luglio, e con i nuovi eventi legati al segmento “A Tavola con la Belle Époque”, che concluderà questo progetto culturale promosso grazie al sostegno dell’Amministrazione comunale e della Fondazione Friuli, con il supporto della Banca di Cividale e la collaborazione di diversi sodalizi del territorio.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!