Il Progetto scolastico Gemona Tolmezzo Hermagor online

19 Maggio 2021

TOLMEZZO. Sarà un evento online venerdì 21 maggio a partire dalle 9 a concludere ufficialmente il il progetto “BiFuSco” (“Bike Fun Is (S)c(h)ool!”- Divertimento in bicicletta a scuola !!), che dal 2018 ha visto la cooperazione, per quasi tre anni scolastici, di tre istituti superiori delle area a confine tra Friuli e Carinzia: Isis Magrini Marchetti di Gemona, Isis Paschini-Linussio di Tolmezzo e Hlw (Höhere Bundeslehranstalt für wirtschaftliche Berufe) di Hermagor. 110 studenti italiani e austriaci, di età compresa tra i 14 ed i 16 anni, degli indirizzi linguistici e turistici dei tre istituti, e le docenti Ilaria Driussi e Jutta Erler (Paschini Linussio), Daniela Guerra (Magrini Marchetti), e Gabriele Waysocher (Hlw), si incontreranno ancora una volta – in questo caso virtualmente – per (ri)scoprire insieme le peculiarità e le bellezze paesaggistiche, storico-culturali e gastronomiche di questo territorio transfrontaliero.

Dopo il saluto da parte dei Dirigenti Scolastici (Marco Tommasi del Magrini Marchetti, Andrea Battaglia del Paschini-Linussio ed Elke Millonig dell’Hlv), gli studenti avranno modo di presentare i materiali prodotti durante l’anno scolastico, consistenti in brevi video, realizzati dagli stessi ragazzi, sulle bellezze paesaggistiche e storico-culturali (un giro in bicicletta tra Gemona e dintorni, la valle del torrente Gail), le specialità gastronomiche del territorio (la ricetta tolmezzina del tiramisù e la Kärntner Kasnudeln di Hermagor) e festività e tradizioni popolari, nonché cimentarsi in un quiz a squadre con Kahoot.

Nonostante l’emergenza epidemiologica in atto e le conseguenti limitazioni, che non hanno consentito lo scambio e l’ospitalità in Italia e Austria come avvenuto nel primo anno, il progetto è proseguito nel corso del presente anno scolastico, con la collaborazione tra le tre scuole secondarie di secondo grado, attraverso l’utilizzo efficace delle tecnologie e delle nuove metodologie didattiche, già ampiamente sperimentate per l’attività curricolare a distanza, nei due ultimi anni scolastici. L’evento conclusivo è stato, infatti, anticipato da una fase preparatoria. Durante l’anno, gli studenti delle tre scuole sono stati suddivisi in gruppi misti e si sono scambiati informazioni in italiano, inglese e tedesco relativamente a cultura, storia, sport, tradizioni popolari, abitudini alimentari e specialità culinarie, in apposite sessioni di lavoro a distanza, utilizzando una piattaforma digitale, gestita dalla scuola austriaca. Gli studenti delle classi quarte, invece, che avevano partecipato alla prima annualità del progetto, hanno svolto il ruolo di coach per le nuove classi, in una sorta di “tutorato tra pari” (peer-to-peer).

Il progetto “BiFuSco” (“Bike Fun Is (S)c(h)ool!”) è finanziato da Interreg V-A Italia – Austria 2014-2020 e, in parte, da fondi del bilancio degli istituti interessati. Con la partecipazione dei riferimenti territoriali Open Leader di Pontebba ed Euro Leader di Tolmezzo è approvato nel 2018 con il precipuo obiettivo di far conoscere alle nuove generazioni i territori delle aree transfrontaliere nonché le rispettive peculiarità e ricchezze storiche, culturali, artistiche e gastronomiche, quale implementazione dell’offerta formativa curricolare, in una prospettiva europea, dove l’identità multilinguistica e multiculturale sono una risorsa di futuro. Per tale orizzonte, l’evento conclusivo sarà soltanto una tappa di un percorso, per una crescita intelligente e sostenibile dei territori che gli istituti scolastici intendono proseguire, anche con l’utilizzo delle attrezzature acquisite e con i contatti transfrontalieri definiti, per concorrere ulteriormente al radicamento dell’idea di un’Europa unita.

Condividi questo articolo!