Il progetto Biblioteca e Scuola a Tavagnacco va online

21 Febbraio 2021

TAVAGNACCO. Tra le conseguenze più pesanti della pandemia vanno sicuramente ricordate le restrizioni alle attività culturali, che colpiscono pesantemente gli operatori del settore e che privano di significative esperienze i cittadini di ogni età, a partire dai più piccoli, che a Tavagnacco trovavano in Biblioteca numerose opportunità per incontrarsi e crescere insieme.

Una delle iniziative che non è venuta meno è il Progetto “Biblioteca e Scuola” che da alcuni anni il Comune propone alle scuole del territorio, anche nell’ottica di un arricchimento dell’offerta formativa. Basti pensare che nel 2019 sono stati realizzati oltre cinquanta incontri nell’ambito di diverse iniziative, come il progetto regionale “LeggiaAmo 0-18”, che hanno portato quasi tutti gli alunni dell’Istituto Comprensivo (oltre mille tra bambini e ragazzi) almeno una volta a fare esperienza di libri e letture in biblioteca. Nei nidi operavano invece i Lettori volontari, con una serie di proposte sempre graditissime ai più piccoli. Ormai da un anno le porte della Biblioteca sono chiuse alle attività di promozione della lettura, pertanto il Progetto “Biblioteca e Scuola” si è trasferito online. Per tutte le sezioni della scuola dell’infanzia infatti, sono in programma video-letture su piattaforma digitale con professionisti e con il contributo del gruppo di lettori volontari “iLeggiLibri”.

Quasi tutte poi sono state le classi delle scuole primarie che hanno aderito alle proposte a loro dedicate: incontri di lettura sulla vita e le storie di Gianni Rodari, “book-spot” (assaggi di libri) e “Narrazioni musicali” per appassionare i bambini alla lettura attraverso il gioco poetico del canto delle storie. Sempre agli alunni della scuola primaria, ma anche a quelli della secondaria, è dedicato il Progetto “Bill – Biblioteca della legalità”, un programma per la diffusione della cultura della legalità e della responsabilità fra le nuove generazioni grazie ad assaggi di lettura nell’ambito di una bibliografia selezionata.

Per le scuole secondarie poi, è riservata l’iniziativa “Classici a rovescio”, che consentirà ai ragazzi di incontrare personaggi noti in contesti nuovi e sorprendenti. Sempre dedicata alla scuola secondaria è la proposta “Il cielo in una stanza” per affrontare, con l’attrice e formatrice Monica Aguzzi, ansie, paure e angosce del periodo che stiamo vivendo. A queste proposte hanno aderito una decina di classi.

In programma anche appuntamenti per gli insegnanti, tra cui un incontro dedicato al progetto regionale “Crescere Leggendo” a 10 anni dal suo avvio, con la presentazione di libri per le Primarie e l’Infanzia nonché un incontro di aggiornamento sulle ultime novità editoriali per gli adolescenti. Agli insegnanti vengono inoltre offerte su richiesta consulenze bibliografiche, bibliografie tematiche e suggerimenti di lettura.

“Le esperienze di collaborazione condotte in questi anni con le scuole non possono andar perse, sono patrimonio di bambini, ragazzi e adulti di questa Comunità – sottolinea l’assessore alla Cultura Ornella Comuzzo –. Ringraziamo per la collaborazione la dirigente scolastica dell’Istituto Comprensivo di Tavagnacco e tutto il personale che rende possibile questo progetto così ricco e articolato. L’Amministrazione Lirutti investe con convinzione in questo tipo di attività, in quanto siamo certi che, anche con le modalità a cui ci costringe il difficile momento che stiamo vivendo, riusciremo a garantire momenti intensi di carattere formativo ed esperienze significative per crescere menti pensanti ed amanti dei libri e della lettura”.

Condividi questo articolo!