Il Premio Speciale Luchetta va alla senatrice Liliana Segre

28 Settembre 2020

Liliana Segre

TRIESTE. Va a Liliana Segre, superstite dell’Olocausto e attiva testimone della Shoah italiana, dal gennaio 2018 senatrice a vita «per avere illustrato la Patria con altissimi meriti nel campo sociale», il Premio Speciale Luchetta 2020, annualmente assegnato dalla Fondazione Luchetta Ota D’Angelo Hrovatin alle personalità che si sono distinte nella valorizzazione degli ideali che l’hanno generata e guidano la sua attività. «Per la forza del suo messaggio di pace, vaccino prezioso contro l’odio, il razzismo e l’indifferenza, che sono più colpevoli della violenza stessa – ha spiegato la presidente della Fondazione, Daniela Luchetta – il Premio Speciale va quest’anno alla senatrice Liliana Segre, alla quale siamo riconoscenti per le preziose testimonianze del suo passato, grande insegnamento alle nuove generazioni, chiamate a costruire un futuro che abbia la solidarietà come forza trainante».

Il riconoscimento è ideale preludio alla consegna della 17^ edizione del Premio giornalistico internazionale Marco Luchetta, in programma sabato 3 ottobre nell’ambito di Link Festival del giornalismo 2020, alla presenza della presidente di Giuria Giovanna Botteri (ore 19, Fincantieri Newsroom di piazza Unità). «I valori cui si ispira il premio e la stessa Fondazione – ha aggiunto Daniela Luchetta – si fondono con il vissuto ed i principi che accompagnano la vita stessa della Senatrice. Integrazione, rispetto, uguaglianza, rifiuto dell’odio, solidarietà e cura, rispetto e tutela dei più piccoli è da sempre la mission di questa onlus».

Info e dettagli premioluchetta.com luchettaincontra.it

Condividi questo articolo!