Il premio letterario Per le antiche vie torna con alcune novità

14 Luglio 2019

MONTEREALE VALCELLINA. Al via l’ottava edizione del Premio letterario “Per le antiche vie”, indirizzato agli aspiranti scrittori dai 18 anni in su. A promuoverlo è l’omonimo Circolo d’arte e di cultura di Montereale Valcellina con il patrocinio e il sostegno di diversi partner privati e istituzionali. Tra questi ultimi, da segnalare la Regione e PromoTurismo Fvg, la Fondazione Friuli, la Uti Valli e Dolomiti Friulane, il Comune di Montereale Valcellina, l’Ecomuseo Lis Aganis e Friuli nel Mondo. Fra i privati, da segnalare il partner storico Friulovest Banca che fin dalla prima edizione sostiene il Premio e UnipolSai che quest’anno si è aggiunta tramite l’Agenzia Generale di Maniago “Armani e De Giorgi Assicurazioni”.

Invariati rimangono gli obiettivi del Premio: favorire la creatività di tutti coloro che amano la scrittura, affinché vengano valorizzati i talenti che hanno trovato ispirazione dai luoghi e dalle genti del Friuli Venezia Giulia e allo stesso tempo valorizzare le risorse umane, storiche, artistiche, culturali, naturali ed enogastronomiche della regione. Cambiano invece in modo significativo l’immagine generale della documentazione pubblicitaria, il periodo di validità del Bando, il numero e l’ammontare dei premi.

Si concorre inviando fino a domenica 6 ottobre un racconto breve in lingua italiana di massimo 12.000 caratteri, spazi compresi, ambientato completamente o in parte in regione. Il tema è libero e il racconto può ispirarsi alla realtà o alla fantasia dell’autore, al quale è lasciata assoluta libertà di scelta anche sul genere narrativo. A selezionare i racconti sarà una giuria in parte rinnovata, con giurati che per la prima volta rappresentano tutto il territorio regionale con figure di spicco del mondo culturale regionale, composta dal presidente Marco Salvadori (ricercatore e scrittore casarsese, dal 2019 responsabile dell’area cultura e turismo del Comune di Spilimbergo) e dai giurati: Maria Irene Cimmino (promotrice culturale di Trieste), Giovanni Fierro (poeta e operatore culturale di Gorizia), Nico Nanni (giornalista e operatore culturale di Pordenone), Adriano Nascimbeni (narratore e poeta, avvocato in pensione, già difensore civico della Città di Udine). La giuria selezionerà prima una rosa di 24 semifinalisti, quindi una rosa di 12 finalisti, fra i quali verranno scelti gli scrittori da premiare, adottando rigorosi criteri di valutazione.

Per questa edizione ai primi tre classificati andranno assegni di 1.000, 500, 250 euro, un pernottamento gratuito per due persone a Montereale Valcellina e visite guidate nel territorio. Anche quest’anno verrà assegnato un premio al finalista più giovane non premiato fra i primi tre, che riceverà 250 €. Inoltre, il vincitore del Premio “Angela Felice” verrà scelto fra tutti i racconti pervenuti con protagonista femminile e riceverà buoni libro per 150 €.

Ci si può iscrivere compilando la domanda di partecipazione nella versione cartacea oppure on line. Si può pagare la quota di partecipazione, di 10 euro, con bonifico bancario o con PostePay. La spedizione del racconto e della domanda di partecipazione deve avvenire in ogni caso solamente via un’unica e-mail. Per la promozione del Bando sarà in rete anche uno spot, raggiungibile anche dal sito del Circolo, girato nell’area della monumentale Centrale-Museo di Malnisio e nella corte del seicentesco Palazzo Toffoli di Montereale Valcellina, con letture dell’attore Claudio Moretti.

Quale aspetto qualificante del Premio, dopo la presentazione del Bando e fino a settembre 2019 vengono organizzate tappe di un tour nella Regione Friuli Venezia Giulia e in altre Regioni chiamato “Raccontingiro”, che per la comunicazione si avvale di un apposito logo che incorpora il profilo della Regione Fvg e del motto “Una Regione d’arte e di cultura – Leggere il Friuli Venezia Giulia attraverso i racconti del Premio letterario Per le antiche vie”. Vengono fatte presentazioni del Bando dell’anno in corso e letture di racconti degli anni passati. Gli incontri vengono organizzati in collaborazione con biblioteche, associazioni culturali, enti pubblici e privati, con i quali si avvia una collaborazione non episodica ma continuativa. Ad ognuno di questi eventi intervengono lettori e attori e portano la loro testimonianza scrittori e rappresentanti del mondo letterario.

La premiazione dei racconti avverrà sabato 7 marzo 2020 alle 15.30 a Montereale Valcellina nell’Auditorium della Centrale-Museo Antonio Pitter di Malnisio, preceduta da una lezione magistrale sul tema: “Il racconto breve”, tenuta da Pietro Spirito, giornalista e scrittore triestino, docente in corsi di scrittura creativa e giornalismo. telefono: 042779233 • cellulare: 3333901023 • sito web: www.perleantichevie.it • e-mail: circolo@perleantichevie.it

Condividi questo articolo!