Il Pojana atteso a Turriaco

30 Luglio 2020

Andrea Pennacchi (il Pojana)

TURRIACO. È tutto pronto a Turriaco per ospitare il “Pojana e i suoi fratelli”. Andrea Pennacchi, nelle vesti dell’imprenditore veneto protagonista della fortunata serie di incursioni televisive a Propaganda Live, sarà infatti ospite, con un doppio appuntamento, a Turriaco, nell’ambito di “Contaminazioni digitali- Festival urbano multimediale” (partner della rete Intersezioni).

Il 31 luglio, dalle 19, in piazzale Faidutti, l’attore veneto incontrerà Pippo Civati, ex parlamentare oggi editore e autore per la casa editrice People. Al centro del dialogo, due opere fresche di stampa “Pojana e i suoi fratelli”, di Pennacchi, e “Una meravigliosa posizione” dello stesso Civati. Gli autori discuteranno di libri e quindi di società, del nostro tempo, di politica. Civati è infatti uno dei fondatori di People, casa editrice che si propone di raccontare e indagare il cambiamento nella società, offrendo un punto di vista laterale sul presente e sul suo divenire, con il fuoco sulle persone, le loro storie e idee. Con le sue centoquarantaquattro pagine, il volume di Pennacchi racconta una schiera di personaggi che ruotano attorno all’imprenditore veneto Franco Ford, detto Pojana, in tutte le loro ossessioni, la rabbia, la disperazione e l’ignoranza. Alle 21, “Pojana e i suoi fratelli” dalle pagine del libro si trasferiranno sul palco di piazza Libertà. Ad accompagnare, dal vivo, Pennacchi ci saranno Giorgio Gobbo e Gianluca Segat.

Al termine dello show, dalle 22.30, sarà la volta di Dadavisioni, concerto multimediale del collettivo musicale Minimal Klezmer, uno spettacolo interdisciplinare in cui su un canovaccio di echi remoti si dipana senza freni l’improvvisazione, in cui lo spirito più tragico, irriverente e meticcio della musica klezmer pulsa fra tradizione e sperimentazione. Ad anticipare lo spettacolo di Pennacchi, invece, ci penserà Turriaco_Hosting, del collettivo LunAzione, una performance itinerante con cuffie wireless che partirà alle 18 da piazza Libertà e racconterà Turriaco e la sua comunità da punti di vista inediti, personali, intimi e collettivi.

Condividi questo articolo!