Il ‘piccolo’ festival presenta oltre 100 corti animati

19 Novembre 2021

SAN VITO AL TAGLIAMENTO. Il Piccolo Festival dell’Animazione, la rassegna dedicata all’illustrazione e all’animazione d’autore, organizzata dall’Associazione Viva Comix con la direzione artistica di Paola Bristot, si terrà quest’anno dal 20 al 27 novembre, a San Vito al Tagliamento, dove a partire da questa edizione mette radici, con qualche appuntamento itinerante a Pordenone, Udine, Gorizia, Muggia e Staranzano, con oltre 100 cortometraggi in gara, incontri, mostre e spettacoli. Al Pfa si affianca – come abbiamo pubblicato ieri – la rassegna monografica di video-animazioni, realizzate tra il 1975 e il 2020 da William Kentridge, il noto artista di Johannesburg conosciuto per i suoi disegni, incisioni e soprattutto per i suoi film di animazione creati da disegni a carboncino. La mostra è visitabile nello spazio di fronte alla sede della Moroso a Tavagnacco (Via Nazionale 85).

Vent d’Hiver

La 14^ edizione del Piccolo Festival si apre ufficialmente il 20 novembre a San Vito e proietterà oltre 100 corti animati provenienti da tutto il mondo, accuratamente selezionati e suddivisi fra 9 programmi proiettati principalmente nei giorni clou del Festival dal 25 al 27 novembre. Oltre alla Main Competition per adulti, ritornano AnimaKids e AnimaYoung con i corti selezionati da Giovanni Sgrò e giudicati dagli studenti delle scuole del Fvg. Oltre 800 gli alunni che parteciperanno dalle varie scuole della regione coinvolte sia in presenza al Kinemax di Gorizia, al Visionario di Udine e al Cinemazero di Pordenone (tra cui il Liceo Artistico Statale “Giovanni Sello”di Udine, l’Istituto Bruno Carniello di Brugnera e il Liceo Artistico Statale Enrico Galvani di Pordenone), sia online. Le proiezioni per gli spettatori in erba si terranno anche a Muggia, nella Sala Comunale, il 21 novembre alle 11, in un appuntamento aperto a tutti.

Davide Toffolo

Tra le sezioni anche quella dedicata alle Opere Prime di giovani artisti, Arte e Animazione, sezione sperimentale che include il film del noto artista Daniele Puppi, tra gli ospiti del festival. Novità di quest’anno sarà la sezione Green Animation, realizzata grazie alla Regione Fvg attraverso il bando per la ripartenza nell’ambito di Aeson – La voce dei Fiumi, un progetto di produzione multi-artistica sviluppato partendo dalla Riserva Naturale Foce dell’Isonzo, proposto dall’Associazione Ecopark insieme a VivaComix, Gruppo Area di Ricerca (Dobialab), Hybrida e La Tempesta. La sezione vedrà la proiezione di animazioni a tema ecologico e di attenzione e focus sul rapporto uomo-ambiente che sarà presentata nella Biblioteca di Staranzano il 21 novembre alle 20.30 dall’ideatore di Aeson, il musicista e sperimentatore sociale Devid Strussiat.

Ritorna anche Panorama, che offre una panoramica appunto sul mondo dell’animazione dell’ultimo anno. Tra le novità anche Animacija, dedicata alle autrici russe del Cinema d’Animazione, mentre ritorna per il terzo anno consecutivo Visual&Music, la sezione con le animazioni dove è forte il legame tra immagine e musica, che farà da apripista al festival il 20 novembre all’auditorium di San Vito al Tagliamento alle 20.30. A seguire alle 21.30 si terrà la performance di Davide Toffolo, sul suo ultimo libro, “L’ultimo vecchio sulla terra” (Rizzoli, 2021) realizzato sui testi poetici di Remo Remotti. A conclusione dell’evento per chi avrà partecipato allo spettacolo Davide Toffolo si fermerà per il firmacopie del libro.

L’ex Chiesa di San Lorenzo a San Vito diventerà il Pfa Hub, dove si terranno incontri e tavole rotonde, con info Point e con vari allestimenti tra cui una selezione di opere di Scuole di Animazione Nazionali e Internazionali. Ospiti e immagini arriveranno dal Centro di Cinematografia Sperimentale grazie a Chiara Magri, dall’Università di Nova Gorica, dall’Accademia di Belle Arti di Venezia con le animazioni di carta di Annamaria Piran, lavoro coadiuvato dal Professo Dario Cestaro. Saranno esposte oltre a una quarantina di fotogrammi ed illustrazioni che ruotano intorno alla sigla realizzata da Sofiya Krugilova e una sessantina di fotogrammi del film di Gianluigi Toccafondo “Dreamland”.

Condividi questo articolo!