Il Parto delle Nuvole Pesanti live al Teatro Miela di Trieste

3 Dicembre 2019

Parto delle nuvole pesanti

TRIESTE. Il Parto delle Nuvole Pesanti torna con un nuovo tour, fatto di showcase, presentazioni e naturalmente concerti per presentare Sottomondi, il nuovo album uscito a novembre con WMusic/iCompany. La data zero di questo nuovo viaggio musicale sarà venerdì 6 dicembre al Teatro Miela Bonawentura di Trieste (Piazza Duca degli Abruzzi 3) all’interno del festival S/paesati. In Sottomondi si racconta di un’umanità caleidoscopica e senza voce, fatta di bambini, donne, immigrati ed emarginati, attraverso canzoni e musiche che servono per vivere, resistere e, a volte, cambiare. L’album è stato anticipato dall’uscita del singolo Niente Ninna per l’uomo Ne’, accompagnato dal videoclip di Giuseppe Bilotti: una ninna nanna, quasi una filastrocca, che affronta il tema del razzismo e incrocia la vicenda di Riace. Di recente (14-17 novembre) il videoclip è stato adottato dall’Italian Film Festival Cardiff, dove è stato proiettato in apertura di ciascun film in concorso.

Nei live la storica band calabro-bolognese proporrà i nuovi brani dell’ultimo album Sottomondi, partendo proprio da Niente Ninna per l’uomo ne’, fino a Non sono mai stato socià, Naturaleza viva e L’ignoranza è figa. Insieme ci saranno i brani storici come Riturnella, Lupu, Raggia, Ciani, Piccola mia e canzoni più recenti come Uomini viaggianti, La nave dei veleni, Crotone, Vento di scirocco. Un nuovo concerto che dà vita ad un originale metissage di sound etnico, folk e world music, dove la tradizione musicale calabrese si fonde con quella mediterranea, i brani danno spazio a follie e sogni lisergici, ironici e surreali, stimolando il piacere dell’ascolto e la voglia di agitare il corpo…

La formazione sul palco del Teatro Miela: Salvatore De Siena – voce, chitarra e tamburelli; Amerigo Sirianni – chitarra, mandolino e cori; Mimmo Crudo – basso e cori; Antonio Rimedio – fisarmonica e tastiera; Enzo Ziparo – chitarra classica e battente; Emanuela Timpano – Sax e cori; Manuel Franco – batteria e percussioni.

Il Parto delle Nuvole Pesanti ha finora realizzato 13 album, avvalendosi di importanti collaborazioni di artisti e scrittori tra cui quella con Claudio Lolli, Roy Paci, Teresa De Sio, Fabrizio Moro, Tony Canto, Carlo Lucarelli, Carmine Abate e Vito Teti.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!