Il MittelYoung del sabato

25 Giugno 2021

CIVIDALE. Un grande successo quello di Mittelyoung, che per la giornata di sabato propone tre spettacoli rispettivamente di musica, danza e teatro portati in scena da compagnie italiane under30: si parte alle 11.30 con le sonorità dei Burtuqal Quartet in Sorda e Bella, prima assoluta, alle 15.30 è la volta del teatro di Angelica Bifano con Mamma son tanto felice perché, a concludere la prima regionale Remember my (lost) Family della compagnia di danza Cornelia. La rassegna organizzata da Mittelfest proseguirà fino a domenica, celebrando i giovani artisti della Mitteleuropa, “Eredi” di una cultura multietnica e sfaccettata che nel cuore di Cividale trova il suo massimo centro d’espressione.

Il programma di sabato 26 giugno:

Alle 11.30 – Sorda e bella di Burtuqal Quartet– Prima assoluta – musica, Italia – Chiesa di Santa Maria dei Battuti
Può la memoria aiutarci a riscattare una terra ferita e vilipesa? Può l’arte farsi veicolo di questo riscatto? Sorda e bella è un concerto che racconta la Sicilia dell’ultimo secolo e mezzo tramite i frutti delle intuizioni sonore tardo romantiche del trapanese Antonio Scontrino, lo slancio verso il futuro del genio Giovanni Sollima e l’ironia, l’humor, la protesta e il riscatto della grande e unica Rosa Balistreri.

Angela Bifano

Alle 15.30 – Mamma son tanto felice perché – di e con Angelica Bifano – prosa, Italia – Chiesa di Santa Maria dei Battuti
Tre donne, tre generazioni dai primi del 1900 agli anni 2000: la Mamma (di ottant’anni), Delfina (la figlia di cinquanta) e Alice (la nipote di otto). Il passato, il presente e il futuro prendono corpo in Angelica Bifano mostrandoci le preoccupazioni, le necessità e i desideri delle tre donne in base al grado di vita vissuta e le esperienze fatte. Attraverso conflitti e complicità si instaura un tenero gioco in cui interagiscono la saggezza popolare di un’anziana donna di campagna, la praticità di una donna in carriera e l’imprevedibilità di una bambina.

Alle 18 – incontro con Angelica Bifano di Mamma son tanto felice perché – Birrificio Forum Iulii – con servizio navetta da sede Mittelfest alle ore 17.30

Alle 20.30 – Remember my (lost) Family – Prima regionale – danza, Italia – Chiesa di Santa Maria dei Battuti
Al centro della performance una famiglia che vive la separazione dei genitori come una rottura emotiva, che muta e capovolge il proprio essere. Una coppia, tra sguardi sfuggenti, parole interrotte e contatti mancati, crea una storia d’amore fatta di abbracci, baci e congiungimenti. Una storia, quella di Remember My (lost) Family, che conduce gli spettatori in uno spazio personale, dall’atmosfera infantile, dove padre e figlio conducono un gioco-lotta di predominazione, provando a liberarsi dei dolori inflittisi a vicenda.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!