Il Maestro e Margherita domani al Teatro Nuovo

10 Dicembre 2018

UDINE. Un diabolico Michele Riondino, un appassionato Francesco Bonomo e una dolcissima Federica Rosellini sono gli intensi (e applauditissimi) protagonisti del Maestro e Margherita, una delle più perturbanti e straordinarie storie d’amore della letteratura che il regista Andrea Baracco porterà in scena al Teatro Nuovo Giovanni da Udine martedì 11 dicembre nell’adattamento di Letizia Russo.

MIchele Riondino (Foto Guido Mencari)

Pubblicato oltre vent’anni dopo la morte dell’autore e oggetto di numerose censure – la prima edizione della versione integrale è del 1967 per i tipi di Einaudi – Il Maestro e Margherita è, per dirla con le parole del regista Andrea Baracco, «un romanzo pieno di colori potenti e assoluti, tutti febbrilmente accesi, quasi allucinanti. A volte si ride, a volte si piange, spesso si ride e piange nello stesso momento… insomma, in questo romanzo, si vive, sempre».

Le tre linee narrative su cui si muove il testo di Bulgakov – l’irruzione a Mosca del Diavolo e dei suoi aiutanti e la tormentata storia d’amore tra il Maestro e Margherita, entrambe ambientate negli anni Trenta, nonché la vicenda umana del governatore di Palestina, Ponzio Pilato, che dovrà decidere delle sorti di un innocente – vengono restituite in scena attraverso un meccanismo di moltiplicazione dei registri e dei ruoli, facendo dell’evocazione e dell’immaginazione le chiavi per immergersi in un racconto complesso come la vita.

Lo spettacolo, prodotto dal Teatro Stabile dell’Umbria con il contributo speciale della Brunello Cucinelli Spa, ha debuttato lo scorso settembre a Solomeo (Pg) e sta ora toccando le principali città italiane in una fortunata tournée. Accanto ai protagonisti Michele Riondino, Francesco Bonomo e Federica Rosellini, che la critica non ha mancato di definire strepitosi, una compagnia di attori di grande talento come Giordano Agrusta, Carolina Balucani, Caterina Fiocchetti, Michele Nani, Alessandro Pezzali, Francesco Bolo Rossini, Diego Sepe, Oskar Winiarski. Le scene e i costumi sono di Marta Crisolini Malatesta, le luci di Simone De Angelis, le musiche originali di Giacomo Vezzani.

Per info: tel. 0432 248418 e biglietteria@teatroudine.it. L’acquisto dei biglietti è possibile, anche online su www.teatroudine.it e www.vivaticket.it e nei punti vivaticket. Previste speciali riduzioni per i possessori della G-Teatrocard.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!