Il giovedì di Mimesis a Udine

23 Ottobre 2019

UDINE. Il secondo week-end del Festival Mimesis viene inaugurato giovedì dall’evento “Fuori dal lavoro”: alle 15 nella Libreria Cluf di via Gemona, Davide Pittioni, Andrea Muni e Carlo Selan presentano, in qualità di redattori, il nuovo numero della rivista “Charta Sporca”. Alle 16, nella Libreria Feltrinelli, il filosofo Tonino Griffero dialoga con Damiano Cantone e il filosofo e direttore editoriale di Mimesis Edizioni Pierre dalla Vigna, in occasione dell’evento “Atmosfere e filosofia”. La giornata prosegue alle 16:30 alla Libreria Moderna: il filosofo Alberto Giacomelli e l’architetta Orietta Lanzarini saranno impegnati in un dialogo su “Bauhaus – Arte e mistica alle radici del Modernismo”.

Alle 17:30 la Libreria Einaudi ospita Pier Luigi d’Eredità, Enrico Petris e Valerio Marchi, per un incontro dal titolo “Lo sviluppo economico autodistruttivo”. Due gli incontri alle 18, rispettivamente alla Libreria Tarantola e alla Libreria Cluf: nel primo l’avvocato e scrittore Luca Ponti presenta il suo nuovo romanzo ‘All’avvocato si dice sempre tutto’ con lo storico della letteratura Fabio Finotti; il secondo “Continuo infinito provvisorio”, in cui intervengono l’art curator Stefano Monti e l’artista Alessandro Ruzzier per un serrato dialogo tra le immagini dell’universo e quelle del quotidiano. L’ultimo appuntamento della giornata, “Testimonianze dai banchi di scuola: Educare alle intelligenze emotive / Gli antidoti agli atteggiamenti negativi: riflessioni sulle intelligenze emotive”, sarà alle 20:30 alla Fondazione Friuli: durante l’incontro, organizzato in collaborazione con Coop Impresa Sociale Athena, la psicoterapeuta Giusy Guarino dialoga con il neuroscienziato Franco Fabbro.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!