Il giovane Beethoven, la sua musica in Sinagoga a Gorizia

18 Giugno 2021

Vincenzo Mariozzi

GORIZIA. La Sinagoga di Gorizia torna prestigiosa sede concertistica per un omaggio al giovane Beethoven e alla grande Vienna: domenica 20 giugno, alle 19, il festival itinerante Enoarmonie – curato dall’Associazione Musicale Sergio Gaggia e imperniato sull’abbinamento fra musica ed eccellenze enologiche – proporrà la seconda tappa di un programma che nella prima puntata, recente, aveva raccolto notevoli consensi. Nella suggestiva location (via G.I. Ascoli 19) echeggeranno due importanti trii del giovane Beethoven appunto, attento alle tendenze della moda e non restio ad ammiccamenti verso un pubblico sempre meno sofisticato.

Il clarinetto è lo strumento a fiato prediletto da Mozart, Brahms e Beethoven stesso, ma anche la caratteristica voce della musica klezmer: degli “assaggi” di quest’ultima, eseguiti dal celebre clarinettista italiano Vincenzo Mariozzi, apriranno a uno sguardo – guidato dai relatori Daniel Chaim e Lorenzo Drascek – sulla comunità ebraica viennese a cavallo tra XVIII e XIX secolo. Sul palco, accanto a Mariozzi, altri due noti talenti, il pianista Andrea Rucli e il violoncellista Francesco Mariozzi. Al termine del concerto verrà proposta una degustazione di vino rigorosamente Kosher.

Condividi questo articolo!