Il giallo dell’Inno scomparso

9 Aprile 2020

Giovanni Canciani

UDINE. C’era una volta… Così di solito partono le fiabe. Ma quello che ci racconta – in una mail – un nostro lettore è invece una giallo, per fortuna senza sangue o cadaveri. Ma lasciamo la parola a Francesco Gioia di Udine, professione Direttore d’orchestra.

”Scrivo perché mi sto occupando della riscoperta di quello che è l’inno del Fvg, “Decima Regio” di Giovanni Canciani (1936-2018). L’inno fu scritto nel 2004, donato alla Regione nel 2005 e accolto con grande entusiasmo dall’allora Presidente Illy. Successivamente, il Presidente ringraziò ufficialmente il Maestro Canciani con una lettera. Dopodiché l’inno è scomparso, non eseguito e non ascoltato da nessuno per 15 anni. Oggi assieme al figlio del Maestro, Daniel Canciani, mi sto dando da fare affinché il messaggio (oggi più che mai importante) di unità, libertà, ricchezza storica e fratellanza insito nell’inno sia conosciuto.

La lettera di Illy

Giovanni Canciani, vero umanista dei nostri giorni, si è speso per tutta la vita con immensa generosità, con anima e corpo per la cultura e per i giovani, senza cercare mai il tornaconto personale. Dotato di un livello culturale altissimo – spiega il Maestro Gioia -, guardava all’altro come un fratello da incoraggiare, esercitando quella che lui chiamava filosoficamente la ‘carità intellettuale’, ossia donare affinché ci si possa affrancare dal bisogno. La sua memoria merita senz’altro attenzione”.

Qui c’è Illy che parla al concerto di presentazione dell’inno, tenutosi nel 2005 alla Basilica delle Grazie di Udine

Questa è la pagina web: https://gioiafrancesco.weebly.com/inno-della-regione-friuli-venezia-giulia.html

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!