Il ‘Diacono’ di Cividale invita a La notte del Liceo Classico

14 Gennaio 2020

CIVIDALE. Venerdì 17 gennaio dalle 18 alle 22 il Liceo Classico “Paolo Diacono” di Cividale aderisce alla “Notte nazionale del liceo classico”, importante iniziativa promossa in ambito nazionale volta a richiamare l’attenzione sull’importanza della formazione umanistica e sulle opportunità di crescita fornite dalla conoscenza delle lingue classiche e del mondo antico. Una serata speciale per celebrare l’inossidabile attualità della cultura degli antichi, rivolta a tutta la cittadinanza interessata, che si svolgerà in contemporanea in ben 437 licei classici italiani.

Dalle 18 alle 22 l’edificio di Foro Giulio Cesare 11 di Cividale, sede dell’istituto scolastico, sarà aperto per offrire, in primo luogo agli studenti della Scuola Media e alle loro famiglie, un variegato programma di intrattenimento curato da docenti e studenti: proiezioni di video, presentazioni di libri, esposizione di manufatti artistici che sono frutto della creatività degli studenti, letture di testi poetici in greco antico, intermezzi musicali a cura degli allievi ed interviste ad ex-allievi del Liceo Classico “Paolo Diacono”. In breve, gli studenti si esibiranno in una serie di performance legate ai loro studi, a dimostrazione di come l’offerta formativa del Classico sia molto vivace e di come gli studenti possano acquisire abilità e competenze piuttosto ampie.

La serata avrà inizio con i saluti e l’introduzione del vicerettore, prof. Vittorino Michelutti, e con la presentazione dell’iniziativa da parte della referente per l’orientamento in ingresso, prof.ssa Paola Panont, accompagnata dalla proiezione del video di apertura. Seguirà la lettura del testo vincitore della VI edizione della “Notte nazionale del liceo classico” (scrittura creativa a partire da un passo di Teofrasto), l’intervento della dott.ssa Cristina Vescul sul tema “Tesori nelle frazioni di Cividale”, testimonianze di studio e di lavoro da parte di ex-alunni del Liceo Classico “Paolo Diacono”, intermezzi musicali e la lettura drammatizzata in chiusura dell’Agamennone di Eschilo. Al termine, non mancherà un piccolo rinfresco per tutti i partecipanti.

La “Notte del liceo classico” è un’iniziativa nazionale nata da un’idea del prof. Rocco Schembra, docente di Latino e Greco al Liceo Classico Gulli e Pennisi di Acireale (CT), che ha catturato, sin dalla prima edizione, l’attenzione dei media e ottenuto l’approvazione del Ministero della Pubblica Istruzione. L’evento ha visto crescere notevolmente il numero di licei aderenti, che sono passati da 150 a ben 437 in sei anni.

Condividi questo articolo!