Il concerto di Beatrice Rana in due turni Anche domenica

16 Ottobre 2020

UDINE. La Fondazione Teatro Nuovo Giovanni da Udine informa che, in ottemperanza al Dpcm del 12/10/2020 recante nuove misure urgenti in materia di contenimento dell’emergenza epidemiologica da Covid-19, a partire da ieri, 15 ottobre, l’accesso in sala è stato limitato a soli 200 spettatori. Stante il numero superiore di biglietti emessi, previsto dalle precedenti autorizzazioni, per il recital pianistico di Beatrice Rana in programma sabato 17 ottobre alle 20.45, e con l’obiettivo di garantire a tutti gli spettatori la possibilità di assistere al concerto dal vivo dell’artista, la Fondazione ha organizzato un secondo concerto di Beatrice Rana, con medesimo programma (Chopin, Albéniz, Ravel) per domenica 18 ottobre con inizio alle 11.

L’accesso in sala al concerto di sabato 17 ottobre sarà riservato ai possessori dei primi 200 titoli venduti, rispettando l’ordine cronologico d’acquisto. I restanti spettatori, che saranno tempestivamente avvisati dalla direzione di sala del Teatro, potranno invece assistere al concerto in programma domenica 18 ottobre, nello stesso settore, fila e posto acquistato in prevendita. In caso di impossibilità a partecipare al concerto nella nuova data, gli interessati possono richiedere il rimborso del biglietto con le seguenti modalità: i possessori di biglietto elettronico dovranno fare richiesta di rimborso via mail entro il 23 ottobre 2020 all’indirizzo biglietteria@teatroudine.it indicando il proprio codice Iban per il bonifico; i possessori di biglietto cartaceo acquistato in biglietteria possono recarsi agli sportelli di via Trento 4 dalle 16 alle 19 nei giorni 20, 21, 22 e 23 ottobre 2020, consegnando il proprio biglietto e ottenendo il rimborso monetario.

Il Teatro Nuovo Giovanni da Udine desidera ringraziare l’artista per la preziosa disponibilità dimostrata e si scusa per il disagio arrecato, invitando il pubblico a seguire tutti gli aggiornamenti sulla programmazione futura sul sito www.teatroudine.it, sulle pagine social Facebook e Instagram e via newsletter.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!