Il Bartali che non ti aspetti: la storia di un uomo giusto

2 Luglio 2019

Gino Bartali

SACILE. Apertura sul tema del ciclismo per la nuova stagione di “Scenario d’Estate” che si avvia giovedì 4 luglio a Sacile, promossa dal Piccolo Teatro nella consueta cornice di Borgo San Gregorio, con lo spettacolo “Ginettaccio – storia di un uomo giusto” firmato dall’attore Giovanni Betto e dal musicista Paolo Perin, per la distribuzione di Luisa Trevisi/idee che danno spettacolo.

L’omaggio a Gino Bartali e alla sua incredibile vicenda (per molti aspetti sconosciuta fino alla sua morte) di uomo e di sportivo viene riscritta dai due artisti per essere raccontata attraverso gli occhi di Giorgio Goldenberg, ragazzino ebreo nascosto in una delle case del grande campione e, come tanti, da lui salvato durante la guerra. La straordinaria vita del ciclista toscano viene recitata e cantata con tinte leggere e poetiche, intrecciando la sua storia personale al complesso contesto storico degli anni Quaranta del secolo scorso. Due Tour de France, tre Giri d’Italia, quattro Milano-Sanremo e centinaia di ebrei: queste, in sintesi, sono le sue più grandi vittorie.

Giovanni Betto (Foto Lino Tama)

E per completare questo omaggio al ciclismo, sicuramente tra gli sport più amati e praticati anche nel territorio tra la Pedemontana e il Livenza, sarà aperta e visitabile per la serata la collezione di quadri dedicati all’indimenticato Denis Zanette, ciclista sacilese prematuramente scomparso nel 2003, esposti nella Sala conferenze dell’Ute di Sacile e Altolivenza, che ha la sua sede nell’adiacente Ospitale di San Gregorio. La rassegna è organizzata all’interno del calendario “Sacile è Estate” del Comune di Sacile, con il sostegno di CiviBank e dell’Ado Associazione Donatori Organi Fvg, sezione di Sacile.

Inizio spettacolo ore 21.15 – biglietto unico €5 (gratuito per ragazzi fino a 12 anni). Info: tel. 366 3214668 – piccoloteatrosacile@gmaill.com
www.piccoloteatro-sacile.org

Condividi questo articolo!