Il bando per il Premio Cesa di Folkest con alcune novità

27 Febbraio 2021

Musica Spiccia, vincitori nel 2020

SPILIMBERGO. Si sono da poco concluse le selezioni del Premio Alberto Cesa organizzato da Folkest, il festival dedicato alla world music che vive le sue serate conclusive a Spilimbergo e ha saputo ritagliarsi un posto di primo piano nell’ambito dei Concorsi nazionali dedicati alla musica, segnalandosi per l’originalità della formula e attirando l’attenzione di Rai Radio 1, che ha deciso di appoggiare e sponsorizzare la manifestazione, così come il Nuovo Imaie che ha aggiunto al Premio una ricca dotazione in denaro.

Nella sede di Spilimbergo si sta già lavorando – oltre che al calendario 2021 del festival – al nuovo bando gratuito del Premio Cesa 2022 che sarà pubblicato sul sito folkest.com il 2 marzo. Il Premio giunto ormai alla sua diciasettesima edizione, è pensato per valorizzare tutta quella musica che, al di là dall’essere classificata come folk, folk-rock, etnico, etno-jazz, world, new acoustic, minimalista, chitarristico, canzone d’autore, cantastorie, artista di strada (con prevalente attività musicale), sappia dare voce a una o più radici culturali di qualsiasi parte del mondo.

La manifestazione è nata per omaggiare un grande artista come Alberto Cesa, voce e ghironda del Cantovivo, piemontese e grande amico di Folkest, uno dei gruppi pionieri del folk italiano che oltre quarant’anni fa ha fatto capire che cantare in una lingua minore o dialetto non è stare ai margini, ma aumentare le potenzialità espressive. L’organizzazione del Premio è curata, sotto la supervisione della direzione del festival Folkest, dalla redazione di www.folkbulletin.com e dall’Associazione Culturale Folkgiornale; vi collaborano una ventina di associazioni e istituzioni di varie parti d’Italia, dove di anno in anno si svolgono le selezioni dal vivo degli artisti partecipanti. L’iscrizione al concorso è gratuita. Fra i premi la partecipazione a Folkest 2023 e un premio del Nuovo Imaie di 10.000 euro per l’organizzazione di una tournée.

Le domande di iscrizione dovranno essere inviate entro e non oltre il 31 ottobre 2021, tramite il modulo presente sul sito www.folkest.com Per l’iscrizione è necessario l’invio di 3 brani, di una foto del gruppo o dell’artista, una rassegna stampa, i testi delle canzoni (con la traduzione in italiano, se in altra lingua). I materiali dovranno essere inviati tramite WeTransfer all’indirizzo: premiocesa@folkest.com I materiali pervenuti alla segreteria del premio saranno valutati da una giuria appositamente costituita che individuerà gli artisti che prenderanno parte alle eliminatorie territoriali che si svolgeranno in sedi distinte, scelte in base a un criterio geografico in modo da favorire – nel limite del possibile – la partecipazione di tutti coloro che avranno superato la prima fase della selezione.

I gruppi assegnati a una delle eliminatorie territoriali, compatibilmente con l’emergenza sanitaria in corso, si esibiranno dal vivo di fronte a una giuria composta da organizzatori locali, operatori di settore e giornalisti. Il primo classificato di ciascuna delle semifinali territoriali acquisirà il diritto di esibirsi a Spilimbergo nel corso di Folkest 2022, per le finali del Premio, che decreteranno il vincitore della diciassettesima edizione. Qualora non fosse possibile, a causa dell’emergenza sanitaria in corso, organizzare le eliminatorie territoriali, le selezioni saranno realizzate online.

Per informazioni: premiocesa@folkest.com

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!