I vincitori di FameLab Trieste

11 Maggio 2022

TRIESTE. Sono Diego Panzeri e Giovanni Gandolfi i due vincitori di FameLab Trieste, la selezione locale del talent show internazionale della comunicazione scientifica, che si è disputata stamattina alla Sala Luttazzi al Magazzino 26. Il primo classificato, Diego Panzeri, è dottorando in biologia ambientale all’Università di Trieste e Istituto Nazionale di Oceanografia e di Geofisica Sperimentale – Ogs. Le sue presentazioni erano centrate sull’evoluzione e sulle reti neuronali, temi affrontati con umorismo e originalità. Al secondo posto si è classificato Giovanni Gandolfi, dottorando in astrofisica e cosmologia alla Sissa, che ha raccontato al pubblico le tante coincidenze che permettono la vita nell’Universo, e la curiosa composizione della coda della Cometa di Halley. Panzeri e Gandolfi ora accedono alla Finale nazionale di FameLab Italia, in programma in settembre durante la Notte Europea dei Ricercatori, dove sfideranno gli altri vincitori delle selezioni locali di Ancona, Brescia, Camerino, Catania, Genova, Milano e Torino.

Al terzo posto si è classificata Eleonora Vania, specializzanda in malattie infettive all’Università di Udine. Con le loro presentazioni, della rigorosa durata di 3 minuti ciascuna, hanno convinto la giuria, composta da Nicola Bressi del Civico Museo di Storia Naturale, Marina Comelli dell’Università di Udine, Riccardo Cucini del Cnt-Iom, e Francesca Tosoni, dell’Università di Trieste. Il pubblico in sala, composto anche dagli studenti dell’Its Deledda-Fabiani, del Liceo Scientifico Galilei e dell’Its Volta, ha votato per il premio del pubblico, che è andato a Nicoletta Braidotti, dottoranda in nanotecnologie all’Università di Trieste e Cnr-Iom. A premiare i vincitori erano presenti l’Assessore del Comune di Trieste Nicole Matteoni e i vertici degli altri enti organizzatori di FameLab Trieste. La gara è stata organizzata da Immaginario Scientifico, Università di Trieste, Università di Udine, Sissa – Scuola Internazionale Superiore di Studi Avanzati, Istituto Officina dei Materiali IOM-CNR e Comune di Trieste, nell’ambito del Protocollo d’intesa Trieste Città della Conoscenza.

Il pubblico di FameLab ha avuto l’occasione di incontrare Domenica Bueti, professoressa associata di Neuroscienze Cognitive alla Sissa, che ha raccontato come funziona la percezione del tempo: un elemento decisivo per FameLab, dove il fatto di concentrare una presentazione in soli 3 minuti rappresenta la sfida principale. La mattinata di FameLab è stata anche animata da un intermezzo a cura del Trieste Science + Fiction Festival – La Cappella Underground. La diretta streaming di tutto l’evento resta disponibile sul canale YouTube dell’Immaginario Scientifico.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!