I vincitori del concorso Arlef “Lis Vôs dai Animâi”

15 Dicembre 2019

UDINE. In occasione di Friuli Doc 2019, erano stati oltre 600 i partecipanti al concorso “Lis Vôs dai Animâi”, lanciato dall’Arlef (Agjezie Regionâl pe Lenghe Furlane) per mettere simpaticamente alla prova i visitatori sul tema “Ancje lis besteutis a ‘fevelin’ par furlan. E tu, sâstu cemût ?“. A cimentarsi entusiasticamente sulle 6 domande poste – alcune semplici, altre più insidiose – erano stati gli adulti, ma anche tanti bambini.

I 10 vincitori, selezionati tra gli oltre 300 partecipanti che avevano compilato correttamente la cartolina, sono stati premiati dal presidente dell’Arlef, Eros Cisilino, nel corso di una cerimonia svoltasi nella sede dell’Agenzia. Tra i premiati, provenienti da tutto il Friuli, ci sono anche due bambine, Elena Plos e Sofia Zotti rispettivamente di 13 e 8 anni. A tutti è stato consegnato il premio in palio, una cassa Bluetooth da 3W, insieme a molti materiali in lingua friulana.

«Mi fa particolarmente piacere che tra i vincitori ci siano delle giovanissime e insieme a voi ringrazio tutti coloro che hanno partecipato all’iniziativa – ha sottolineato il presidente Cisilino -. Questo concorso ha avuto una risposta incredibile ed è stata la conferma che la lingua è viva se usata nella vita di tutti i giorni e se insegnata in modo intergenerazionale. Ho personalmente avuto modo di accogliere molti partecipanti, tra cui molti genitori o nonni che si sono presentati allo stand dell’Arlef per compilare la cartolina insieme a figli e nipoti. L’iniziativa ha rappresentato per noi anche l’occasione per promuovere ulteriormente l’uso della App del Grand Dizionari Bilengâl, il GDBtf, che tutti possono scaricare sul proprio smartphone e che rappresenta uno strumento validissimo per avere il friulano sempre a portata di mano».

L’incontro è stato anche l’occasione per rispondere alle numerose domande e curiosità poste dai vincitori e per illustrare tanto le più recenti iniziative di promozione della lingua friulana su cui l’Arlef è impegnata, in particolare per i giovani, quanto i servizi che mette a disposizione dei cittadini sul territorio, attraverso gli Sportelli periferici per la lingua friulana.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!