I vantaggi di essere Europei Videoconferenza con i giovani

11 Maggio 2020

PALMANOVA. In occasione della Celebrazione della Giornata Europea (9 maggio), Comune di Palmanova e Associazione Casa per l’Europa di Gemona hanno voluto dedicare agli studenti degli istituti scolastici della Bassa Friulana un incontro formativo nato per far crescere nei ragazzi la consapevolezza di essere Cittadini Europei e dare un impulso concreto alla cittadinanza attiva e alla partecipazione consapevole. L’attività, intitolata “Cittadini d’Europa: un viaggio nell’Europa dei diritti e delle istituzioni”, destinata ai ragazzi delle classi quinte ma estesa a tutti gli studenti e docenti interessati, rientra nella programmazione dei Percorsi di Cittadinanza e Costituzione promossi dall’Isis della Bassa Friulana. All’incontro erano collegati in videoconferenza oltre 240 ragazzi e 40 insegnati degli istituti Einaudi Mattei di Palmanova, del Malignani di Cervignano e San Giorgio di Nogaro e del Liceo Einstein di Cervignano.

“La situazione di emergenza che stiamo vivendo in questi mesi ci sta mettendo ancora di più davanti alla necessità di sviluppare una coesione europea forte, solidale e unita. È un processo anche culturale, non solo politico, che deve coinvolgere anche i ragazzi, nati quando l’Europa era già configurata come soggetto unito. Sta a noi lavorare per creare con loro una vera cittadinanza europea. Con questi incontri andiamo in questa direzione. La partecipazione degli insegnanti e dei ragazzi sono la migliore risposta a questo bisogno d’Europa, di conoscerla e viverla maggiormente”, commentano il Sindaco di Palmanova Francesco Martines, assieme alla Vicesindaco e assessore comunale alla cultura Adriana Danielis.

Per quasi due ore, i ragazzi collegati in videoconferenza hanno potuto seguire, oltre ai saluti istituzionali di Sindaco, Dirigente scolastico e Presidente dell’Associazione, gli interventi del prof. Renato Damiani, esperto di Integrazione Europea e la presentazione delle opportunità europee suddivise per macro aree di interesse a cura di Stefania Marchetti e Corinna Picco: Ambito sociale (volontariato, scambi, concorsi), Ambito del lavoro (portali d’interesse sul lavoro all’estero). A tutti i ragazzi sarà poi chiesto di produrre un sintetico documento attraverso cui presentare, sulla base dei propri interessi un’ipotesi di mobilità in area europea. I lavori dei ragazzi saranno poi tutti pubblicati su www.isisbassafriulana.edu.it

Il Dirigente Scolastico Prof. Oliviero Barbieri: “I giovani apprezzano molto la possibilità che l’Europa gli propone. Nuove esperienze, possibilità di muoversi tra un Paese e l’altro. L’Europa è un’organizzazione che a volte dimostra dei limiti che vanno superati, sfruttando a pieno che occasioni che questa unione ci concede”. “Abbiamo organizzato insieme al Comune di Palmanova un momento di formazione destinato in particolare ai giovani delle scuole di Palmanova e di tutto l’Isis con l’intento di far crescere in loro la consapevolezza di essere cittadini europei, per dare un impulso concreto alla cittadinanza attiva e alla partecipazione consapevole dei futuri cittadini europei. Lavoriamo da diversi anni con le scuole con questo obiettivo”, aggiunge Ivo del Negro, Presidente dell’Associazione Casa per l’Europa di Gemona.

Condividi questo articolo!