I treni della morte. Letture sotto la Loggia del Lionello

25 Gennaio 2023

UDINE. Cosa vuol dire vivere sulla propria pelle la deportazione nei campi di sterminio nazisti, ma anche il senso di impotenza e gli slanci di solidarietà di donne e uomini comuni di fronte ai vagoni, che transitano a Udine, per portare a triste destinazione ebrei, zingari, slavi e dissidenti politici, cui si aggiungono i militari italiani, che rifiutano di combattere a fianco dei tedeschi dopo l’armistizio dell’8 settembre 1943.

Auschwitz

In occasione del Giorno della Memoria, il reading letterario “E poi arrivò un treno…” darà voce ai sentimenti e ai ricordi delle cittadine e dei cittadini udinesi e friulani, che furono protagonisti e testimoni di quei tragici passaggi dei “treni della morte”. L’appuntamento – a cura dell’Associazione Nazionale Partigiani d’Italia – Anpi Udine in collaborazione con il comune di Udine, Udu – Unione degli Universitari, Rete degli Studenti Medi e Arcigay Friuli odv – si svolgerà venerdì 27 gennaio, alle 16.30, sotto la Loggia del Lionello a Udine.

Alcuni studenti e alcune studentesse leggeranno degli estratti dalle memorie di deportati e dalle testimonianze di persone comuni. Si entrerà così nella dimensione emozionale, tra gli altri, della partigiana e deportata Rosina Cantoni, della crocerossina Rina Bernardinis, degli internati militari Giovanni Malisani, Arrigo Cressatti e Giovanni Turco, e di Iris Bolzicco, che all’epoca era ragazza e raccoglieva i bigliettini fatti cadere dai deportati sui vagoni diretti ai lager per dare notizie ai loro familiari.

L’evento è con partecipazione libera.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!