I primi titoli di ShorTs

30 Giugno 2022

Chiusi fuori

TRIESTE. Comincia a Trieste domani 1 luglio, e andrà avanti fino al 9, la 23a edizione dello ShorTs International Film Festival, la manifestazione cinematografica organizzata dall’Associazione Maremetraggio, presieduta da Chiara Valenti Omero, e diretta da Maurizio di Rienzo. 9 giorni di programmazione ad ingresso gratuito, per un totale di 150 complementari visioni con ampiezza di generi, stili, presenze, che si snoderà attraverso il Giardino Pubblico Muzio de Tommasini (dove si terranno le fondamentali proiezioni serali dei corti della sezione Maremetraggio e di quelli targati Efa – European Film Academy in Tour); il Teatro Miela (dove si presenterà la sezione riservata ai lungometraggi Nuove Impronte, la Shorter Kids’n’Teens, il Focus Israele, e si assegneranno i Premi dei concorsi e ad attori e registi); e la Casa del Cinema (che ospiterà la sezione ShorTs Virtual Reality e i laboratori-corsi dedicati a realtà virtuale e cortometraggi).

Bitterbrush

Ad aprire la serata, alle 20 al Miela, Bitterbrush di Emelie Mahdavian (Usa, 2021), lungometraggio in concorso nella sezione Nuove Impronte e in anteprima nazionale, che è il ritratto di un’amicizia e del lavoro di due abili giovani donne nel bellissimo e sperduto paesaggio del West americano. Alle 21 il Giardino Pubblico accoglierà l’inaugurazione ufficiale, a cui segue La regina delle nevi di Matteo Prodan (Italia, 2022), cortometraggio sviluppato da Bazzara – Italian Coffee Heritage, partner del Festival, che celebra e rafforza il suo legame con Trieste “Capitale del caffè”, per poi continuare con il primo blocco dei cortometraggi in concorso nella sezione Maremetraggio, tra cui si segnala Chiusi fuori di Giorgio Testi (Italia 2021), corto con Stefano Accorsi e Colin Firth sulle ferite che il lockdown ha provocato al mondo della cultura e a quello del teatro in particolare.

Spazio anche alla formazione con il workshop “Acting on Camera” a cura di Lorenzo Acquaviva (attore) e Davide Del Degan (regista), durante il quale i partecipanti, attraverso monologhi o dialoghi tratti da sceneggiature cinematografiche, lavoreranno sul rilassamento, la micro mimica e il piano di ascolto. L’appuntamento, su iscrizione, è fissato dalle 9.30 alle 19 alla Casa del Cinema.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!