I premiati all’Extempore dedicata a Renzo Ardito

11 Settembre 2018

Alfred de Locatelli

LIGNANO. Un finale emozionante per la manifestazione tenutasi nel fine settimana al PalaPineta, la quarta edizione dell’Extempore di pittura dedicata a Renzo Ardito, uno degli imprenditori che più ha amato Lignano, nonchè fondatore della Lignano moderna, grande conoscitore e collezionista d’arte. Ad aprire la manifestazione al PalaPineta, Giorgio Ardito, presidente della Società Lignano Pineta, che ha raccontato come ogni anno si rinnova il legame affettivo con Pagnacco dove era nato il padre e Arte Pagnacco, l’associazione culturale che co-organizza la manifestazione insieme alla società Lignano Pineta.

Marinella Falcomer

Sul palco sono intervenuti per un saluto l’Assessore alla Cultura per il Comune di Lignano Sabbiadoro Ada Iuri, Paolo Pividori presidente di Arte Pagnacco, il vicesindaco Alessia Biason e l’assessore alla cultura Laura Sandruvi del Comune di Pagnacco. Ardito ha poi lasciato la parola ad alcuni membri della giuria tra cui Gianni Borta, Maria Lucia Pilutti e Vito Sutto. Ha poi anche annunciato una novità di quest’anno: il gemellaggio con l’Ex-Tempore di Latisana e la stessa città di Latisana. Ha chiamato sul palco per un breve discorso Lorena Chiarcos referente di Ex-Tempore di Latisana e Daniela Lizzi assessore alla cultura della Città di Latisana.

Tania Cher

Alessandra Spizzo, membro del consiglio direttivo di Arte Pagnacco e della giuria dell’Extempore, ha condotto la parte ufficiale della manifestazione. Sul palco per primo è stato proclamato il vincitore della sezione “bambini-ragazzi”. Il premio, non in denaro, quest’anno è andato alla piccola artista Brenda Scussel di soli 3 anni, facente parte del numeroso gruppo del centro estivo “EsplorAmare” di Lignano Pineta. La più votata dalla giuria popolare, aperta a tutti, è stata l’opera n. 26 di Maria Enrica Vittoria Asti di soli 14 anni e proveniente da Udine. Le due menzioni decretate dalla giuria sono andate alle opere n. 6 di Canton Nevio e n. 5 di Ivana Bomben, provenienti da Fiume Veneto e Pordenone.

Alessandra Spizzo ha poi chiamato sul palco i vincitori dei premi in denaro e di una busta omaggio da parte di Arte Pagnacco: terzo classificato opera n. 8 Tania Cher di Artegna; secondo classificato opera n. 14 Marinella Falcomer di Gruaro – Venezia; primo classificato opera n. 1 de Locatelli Alfred di Gorizia. Alessandra Spizzo ha invitato ogni vincitore a portare la propria opera sul palco, comunicando un’altra novità di questa edizione: a due degli artisti vincitori, una mostra offerta da “Anthea Art Gallery” di Latisana e dal prof. Vittorio Sutto membro della giuria.

Dopo la consegna degli attestati e le foto di rito, la serata è proseguita con la festa all’interno del PalaPineta nel Parco del Mare a Lignano Pineta. Al momento della consegna dell’opera, a tutti i partecipanti bambini è stato consegnato un presente.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!