I più bei momenti di Jazz & Wine of Peace sui Social

3 Aprile 2020

Omar Sosa Quintet (Foto Luca d’Agostino)

CORMONS. “Istanti jazz”… fatti di bellezza, per non perdersi di vista, rivedere e rivedersi: è l’iniziativa che Circolo Controtempo ha messo in campo per ripercorrere, in questo periodo di distanziamento sociale, i più bei momenti di unione e comunità creati da uno dei suoi eventi di punta, il festival Jazz & Wine of Peace. Un appuntamento internazionale che ogni anno, a fine ottobre, avvolge Cormòns e le più belle località del Collio, per un settimana, in un incantesimo creato da un mix perfetto di grande musica e del meglio che il territorio sa dare: un’offerta enogastronomica eccellente, la concentrazione di meraviglie storiche e culturali, il valore della mescolanza delle genti, dell’accoglienza, riassunto simbolicamente dalle vigne che non hanno confini.

Al Teatro comunale (Foto Luca A. d’Agostino)

“Parlano” di tutto questo le immagini del fotografo di jazz Luca Alfonso d’Agostino, che da anni segue il festival immortalandone ogni aspetto e che ha riunito in cinque clip tematiche le fotografie di tante edizioni, da oggi visibili giorno dopo giorno sul profilo Facebook, sugli altri canali social e sul canale youtube di Circolo culturale Controtempo. Clip che sono accompagnate dalle musiche tratte dalla collezione di cd “Jazz in Fvg”, curata da Flavio Massarutto, per valorizzare il patrimonio di artisti e musicisti jazz di cui è ricca la nostra regione.

Fermo restando che su youtube mette a disposizione i più bei concerti di tutte le sue rassegne, Controtempo vuole così ricordare i protagonisti e le emozioni che Jazz & Wine of Peace da sempre sa offrire, nell’attesa di incontrare di nuovo tutti di persona. Fotografie che parlano di piccoli grandi momenti di bellezza e leggerezza che torneranno presto: i volti e i gesti delle stelle del jazz mondiale e dei giovani talenti, i colori delle vigne d’autunno, il fascino di antiche dimore, i sorrisi del pubblico, il lavoro di vignaioli appassionati, l’accoglienza accurata dei locali del territorio e la convivialità spensierata, l’allegria di una comunità intera che partecipa con entusiasmo al festival, l’amicizia… C’è tutto questo e molto altro negli scatti di D’Agostino che “vogliono essere un modo per non perderci di vista – scrivono gli organizzatori del festival – per portare gioia e sorrisi: perché questo è Jazz & Wine of Peace, questo è il jazz, questo è la musica”.

The Comet is Coming (Foto Luca A. d’Agostino / Phocus Agency)

Con l’auspicio di tornare prestissimo a vivere la musica dal vivo (#andràtuttobene”) Controtempo ricorda che sono stati annullati i concerti della rassegna Piano jazz che si sarebbero dovuti tenere in aprile alla Fazioli concert hall di Sacile: il 10 Stefano Bollani e il 24 il duo Bobo Stenson & Anders Jormin e invita il pubblico a seguire il sito e i canali social per informazioni e aggiornamenti. www.controtempo.org

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!