I film di febbraio a San Vito

3 Febbraio 2019

SAN VITO AL TAGLIAMENTO. Prosegue a febbraio la rassegna cinematografica organizzata dalla Pro San Vito al Tagliamento all’Auditorium Zotti, sempre più punto di riferimento per la visione di film di qualità. In questa seconda tranche del nuovo anno sono 12 i nuovi titoli proposti. Tra questi, da non perdere, per il ciclo Il cinema ritrovato in collaborazione con la Cineteca di Bologna, il capolavoro del neorealismo Ladri di Biciclette di Vittorio De Sica, premiato con l’Oscar quale miglior film straniero nel 1950. E a proposito della mitica statuetta, a San Vito ci sarà l’occasione di vedere alcuni dei film in corsa per gli Oscar 2019.

“Siamo certi – ha dichiarato il direttore artistico della rassegna Alessandro Venier – che anche questa seconda tranche di film verrà accolta con grande interesse dal nostro pubblico che continua a crescere in termini di presenze. Si tratta di 12 titoli molto interessanti, alcuni dei quali sono in corsa per i prossimi Oscar oltre al proseguimento dei nostri “cicli”, ovvero quello su Il meglio del cinema europeo, che ci permette di proiettare film d’autore che altrimenti sarebbe difficile avere l’occasione di vedere e quello su Il cinema ritrovato, che questo mese ripropone Ladri di Biciclette, il capolavoro di De Sica in coppia con Zavattini che curò soggetto e sceneggiatura. Sarà l’occasione per rivedere sul grande schermo la versione restaurata di questo classico del cinema italiano, emblema di un Paese che faticosamente cercava di superare il Dopoguerra. Oscar come miglior film straniero nel 1950, è un film di grande tensione narrativa, manifesto del Neorealismo”.

“A queste proposte si aggiungono – ha commentato poi la presidente della Pro San Vito Patrizia Martina – anche altri film dedicati alle famiglie: aspettiamo tanti bambini all’Auditorium Zotti per assistere alla divertente commedia animata di Ralph Spaccainternet, oppure per lasciarsi affascinare dal film d’animazione Dragon Trainer 3 che racconta le avventure del drago Sdentato o commuoversi con il tenerissimo Mia e il leone bianco, ambientato nello scenario mozzafiato del paesaggio sudafricano. Ringraziamo nuovamente i volontari che ci permettono di portare avanti questa rassegna cinematografica con sempre maggiore successo proponendo tante proiezioni diverse per accontentare un po’ tutte le esigenze del pubblico”.

Si riparte martedì 5 febbraio alle 21 con “Una notte di 12 anni” di Álvaro Brechner. Il film tratta di una vicenda realmente accaduta a nove uomini nel settembre del 1973 in Uruguay. Presi in esame saranno le vicende dei tre dirigenti del movimento tupamaros. Il regista racconterà la loro lunga detenzione in isolamento durato 12 anni. Poi giovedì 7 febbraio alle 21, per il ciclo Il Cinema ritrovato in collaborazione con la Cineteca di Bologna, verrà proiettata la versione restaurata del classico del Neorealismo firmato da Vittorio De Sica, ovvero Ladri di Biciclette.

Domenica 10 febbraio alle 15, è la volta di “Ralph Spaccainternet”, targato Walt Disney Animation Studio. Il film d’animazione racconta la nuova avventura di Ralph il buon gigante digitale che, insieme alla sua compagna di avventure Vanellope von Schweetz, dovrà rischiare tutto viaggiando per il World Wide Web alla ricerca di un pezzo di ricambio necessario a salvare “Sugar Rush”, il videogioco di Vanellope. Sempre domenica, ma alle 18, verrà proiettato “Benvenuti a Marwen”, la vera storia di Mark Hogancamp, un artista che ha perso la memoria ma ha trovato un modo per raccontare la sua storia. Robert Zemeckis, acclamato regista di Forrest Gump e Ritorno al Futuro, ancora una volta presenta il racconto di fantasia come estensione diretta di una lettura dell’umano, delle sue fragilità ed esalta il potere spiazzante e catartico del cinema di ricomporre i traumi e di tornare a vivere.

Martedì 12 febbraio alle 21 e sabato 16 febbraio alle 21, tocca a “Vice – L’uomo nell’ombra”. Il film scritto e diretto dal premio Oscar Adam McKay, racconta la storia di Dick Cheney, vicepresidente durante l’amministrazione di George W. Bush. Il cast è stellare: il ruolo del protagonista è affidato a Christian Bale, a cui seguono Steve Carell, nel ruolo dell’affabile ma severo Donald Rumsfeld, Amy Adams, nei panni dell’ambiziosa moglie di Cheney e Sam Rockwell nel ruolo di George W. Bush. Una biografia politica brillante che ha ottenuto 6 candidature ai prossimi Oscar e vinto un premio ai Golden Globes.

La commedia francese “Il gioco delle coppie”, verrà proiettata venerdì 15 febbraio alle 21. Nel film si racconta la storia di un editore che ha dei problemi con l’ultima opera di uno dei suoi scrittori di fiducia. Nella commedia che ha conquistato il festival di Venezia con il suo intreccio di relazioni troppo assurde per essere finte, Olivier Assayas racconta il mondo che cambia e il modo in cui riusciamo (o non riusciamo) a stargli dietro. Per Il Meglio del Cinema europeo, giovedì 21 febbraio alle 21 e sabato 23 febbraio alle 21, ci si potrà commuovere con il film La douleur di Emmanuel Finkiel tratto dal romanzo autobiografico di Marguerite Duras. Un racconto dilatato di passione e sofferenza, interpretato da un’incantevole Mélanie Thierry.

Per gli appassionati dei film storici, da non perdere venerdì 22 febbraio alle 21 e domenica 24 febbraio alle 18, “La favorita”, dramma diretto da Yorgos Lanthimos, con Emma Stone e Rachel Weisz. Ambientato nei primi anni del XVIII secolo quando l’Inghilterra è in guerra contro la Francia e una fragile regina Anna siede sul trono. Premiato al Festival di Venezia, ha ottenuto 4 candidature e vinto un premio ai Golden Globes. La saga cinematografica di successo tratta dal romanzo “Come addestrare un drago” di Cressida Cowell arriva San Vito con il suo terzo, ed ultimo, capitolo. Domenica 24 febbraio alle 15 verrà infatti proiettato il film d’animazione “Dragon Trainer 3 – Il mondo nascosto”. Il film è incentrato sul drago Sdentato, il quale nel film incontra l’anima gemella: una femmina della specie Furia Chiara.

Martedì 26 febbraio alle 21 e domenica 3 marzo alle 18 è la volta di “Green Book”. L’emozionante commedia di Peter Farrelly con Viggo Mortensen e Mahershala Ali, ha ottenuto 5 candidature e vinto 3 Golden Globes ed è tra i film favoriti agli Oscar. Ambientato nel 1962, narra la storia del buttafuori italoamericano Tony Lip e del pianista afroamericano Don Shirley. Lip è senza lavoro e si ritrova a dover accettare di fare d’autista a Shirley. Quest’ultimo si deve esibire in tour nel sud degli Stati Uniti e insieme affronteranno uno dei periodi più colmi d’odio razziale di sempre: nonostante le difficoltà iniziali, ne nascerà un’amicizia vera.

Sabato 2 marzo alle 18 da non perdere “Mia e il leone bianco” di Gilles de Maistre. Si racconta l’incredibile amicizia tra una ragazzina di nome Mia e un leone bianco. Film tagliato su misura per bambini e famiglie, che nello scenario mozzafiato del paesaggio sudafricano e dei suoi parchi che si perdono all’orizzonte, mette al centro il legame fra la ragazzina e l’animale selvaggio, risultando autentico, realistico e ben filmato. Chiude questa seconda tranche del 2019, in attesa di scoprire i nuovi film in programma per marzo ed aprile, il film Il primo re, che verrà proiettato sabato 2 marzo alle 21. La pellicola ripercorre la leggenda della nascita di Roma, fondata da due fratelli pastori, Romolo e Remo, allevati da una lupa e destinati a sfidare gli Dei. Il regista Matteo Rovere, dopo Veloce come il vento, ritorna per raccontare la genesi di Roma, il più grande impero che la storia ricordi.

Durante la rassegna prezzo intero 6 euro a biglietto, ma sono previste riduzioni per studenti fino a 26 anni, adulti sopra i 65 anni, possessori di Carta giovani Fvg, martedì e Circuito cinema (4 euro). Per informazioni oltre al telefono 0434.875075, attive anche le sezioni digitali su web (www.prosanvito.it) e Facebook (pagina Procinema San Vito). La rassegna cinematografica è organizzata dalla Pro San Vito in collaborazione con l’Amministrazione comunale e la Regione, nonché con Friulovest Banca che ha sostenuto l’acquisto del proiettore digitale e la rassegna Circuito Cinema.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!