I dalmati italiani esuli due volte. Conferenza a Udine

20 Ottobre 2020

Spalato, fontana Bajamonti

UDINE. Giovedì 22 ottobre alle 17.30 alla Galleria Accademia in via Anton Lazzaro Moro, 58 a Udine, conferenza del dott. Bruno Bonetti. Entrata libera rispettando le normative Covid-19. Si consiglia di prenotare: 3405341420. Bruno Bonetti parlerà sul tema “I dalmati italiani due volte esuli”. A partire dalle vicende della propria famiglia paterna, e con l’ausilio di immagini d’epoca, il relatore tratterà della comunità italiana in Dalmazia, che dovette affrontare un duplice esilio: oltre alla cacciata conseguente alla seconda guerra mondiale, vi fu un primo ostracismo successivo alla grande guerra, quando, disatteso il patto di Londra, l’intera regione venne assegnata al regno serbo-croato-sloveno, con la sola eccezione del capoluogo Zara, poi completamente distrutta dai bombardamenti alleati nel 1943-44.

Bruno Bonetti, nato nel 1968, consegue la maturità classica al liceo Stellini di Udine nel 1987. Laureato con lode a Trieste in Filosofia nel 1992, si perfeziona poi all’Università di Barcellona. È inoltre dottore con lode in Scienze politiche (Università di Trieste, 2004). Nel 1990 è eletto presidente della Circoscrizione di Chiavris del Comune di Udine. Pubblica il saggio Politica ed educazione in Piero Gobetti nel 1993 per La Nuova Italia editrice. Nel 2006 traduce in italiano per l’Università Nazionale Autonoma del Messico il volume Città del Messico attraverso 50 libri. Nel 2017 pubblica il saggio di storia locale Manlio Tamburlini e l’albergo Nazionale di Udine, L’orto della cultura editore. Dal 1993 è cultore della materia al dipartimento di Filosofia dell’Università di Trieste.

Collabora con il Consiglio sindacale interregionale Fvg/Croazia, per cui organizza alcuni convegni, tra i quali Limiti e prospettive della legge sulle aree di confine (Trieste, Camera di Commercio, 1996) e Diritti dei lavoratori e relazioni sindacali (Trieste, Università, 1997). Dal 1995 lavora nella pubblica amministrazione. Dal 2005 a oggi è funzionario specialista in attività culturali del Comune di Tarcento. Di famiglia paterna dalmata, è segretario del Comitato provinciale di Udine dell’Associazione Nazionale Venezia Giulia e Dalmazia.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!