I concerti di Musica in Villa

21 Agosto 2018

BERTIOLO. I prossimi appuntamenti di Musica in Villa, organizzati da Progetto integrato cultura di Codroipo. A Sterpo di Bertiolo giovedì 23 agosto alle 21 nella Chiesetta di Villa Colloredo Venier (in caso di maltempo Auditorium Comunale di Bertiolo) è in programma CONCERTO PER DUE VIOLONCELLI (Walter Vestidello e Antonino Puliafito). Ancora un concerto unico ed esclusivo per la rassegna, un appuntamento che vuole mettere in evidenza la tanta musica scritta nei secoli per il violoncello. Strumento molto flessibile che, in questa occasione, da voce di spalla passa ad avere finalmente un ruolo da protagonista. In un ampio excursus temporale che dal ‘600 arriva ai giorni nostri, in programma composizioni di Bach, Lee, Dotzauer, Berio, Bartók, Beethoven, Thomas-Mifune, Lemos e Minsky. Walter Vestidello e Antonino Puliafito, sono due eccezionali violoncellisti che vantano un’intensa attività concertistica, offrono all’ascolto e mettono in evidenza tutte le possibilità espressive di questo meraviglioso strumento musicale.

Il concerto successivo è ad Ariis di Rivignano Teor sabato 25 agosto, alle 21, nel Parco dello Stella (in caso di maltempo Auditorium Comunale di Rivignano). MUSIC FOR WILDER MANN è il titolo dell’evento, che vede esibirsi Teho Teardo chitarra baritona, electronics; Laura Bisceglia, Giovanna Famulari violoncelli; Ambra Chiara Michelangeli viola. La musica di Teardo attrae e si lascia attrarre liberamente dalle forme dʼarte delineando, in Music for Wilder Mann, ancora una volta una nuova relazione tra gli strumenti della tradizione e lʼelettronica. Forte dellʼapporto che continua a dare, al cinema ed al teatro con le sue colonne sonore, Teardo si accosta qui a un altro tipo di immagini: le fotografie di Charles Fréger contenute nel libro “Wilder Mann, la figura dellʼUomo Selvaggio”. Il concerto Music for Wilder Mann è un evento speciale in un luogo speciale, presentato per la prima volta nella forma in cui venne originalmente concepito l’album: due violoncelli e una viola e gli strumenti elettronici di Teardo a cercare un rapporto con gli scatti straordinari di Fréger. E trenta percussionisti che, in un momento dato, suoneranno piatti e gong al cielo.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!